La Torre di Controllo del nuovo aeroporto di Istanbul
Svetta per 90 metri ed è ispirata alle forme di un tulipano
News

Il nuovo aeroporto di Istanbul

In prima battuta accoglierà fino a 90 milioni di passeggeri l’anno e più avanti, grazie all’espansione in programma, avrà una capacità finale di 200 milioni di viaggiatori annui.

Il nuovo aeroporto di Istanbul, che apre i battenti il 29 ottobre, si trova nella parte europea della città, a 35 chilometri dal centro in un sito vicino al Mar Nero. La struttura è impreziosita dalla Torre di Controllo disegnata da Pininfarina AECOM, società americana che opera nel settore delle infrastrutture, e dispone di due distinte aree di controllo a quote diverse.

Vincitrice dell’International Architecture Award 2016 assegnato dal Chicago Athenaeum: Museum of Architecture and Design e dall’European Centre for Architecture Art Design and Urban Studies, la sinuosa struttura svetta per 90 metri e concede agli operatori una visuale di 360 gradi grazie alla vetrata progettata in modo da ottimizzare l’irraggiamento e il comfort acustico.

Il concept è stato selezionato tra sei soluzioni proposte da studi internazionali di architettura, tra i quali Zaha Hadid, Fuksas, Moshe Safdie, Grimshaw-Nordic e RMJM, e mescola influenze provenienti dai settori aerospaziale e automotive con elementi evocativi della cultura turca. L’architettura si ispira infatti alle forme di un tulipano, per molti secoli simbolo di Istanbul, e presenta richiami all’architettura locale: l’atrio centrale, per esempio, presenta un lucernario tipico degli edifici storici turchi, realizzato su misura per riempire gli spazi attraverso una luce a mosaico.

News
Raoul De Keyser e la poetica del quotidiano
News
I cinque articoli più letti di ottobre
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

Dopo l’Italia è la volta della Cina. Ecco i nomi dei Rising Talent dell’edizione invernale della rassegna parigina
Caragh Thuring e l

Caragh Thuring e l'arte del tartan

La Thomas Dane Gallery di Napoli festeggia il suo primo anniversario con una personale dell'artista belga Caragh Thuring, che ha orchestrato una riflessione sui significati del tartan tra Napoli e la Scozia. L'abbiamo intervistata
Thierry Lemaire: "Nessuno mi chiede di essere minimal"

Thierry Lemaire: "Nessuno mi chiede di essere minimal"

A Parigi, a casa del designer e interior decorator che arreda gli interni dell’alta società internazionale. Disegnando anche pezzi speciali e collezioni ad hoc
Un anno sabbatico per rivitalizzare Grottole, a due passi da Matera

Un anno sabbatico per rivitalizzare Grottole, a due passi da Matera

Un'idea di Airbnb per promuovere il borgo lucano dimenticato, in occasione di Matera Capitale della Cultura 2019
La nuova boutique Aesop a Bath, in Inghilterra


La nuova boutique Aesop a Bath, in Inghilterra


A firmarlo è lo studio creativo londinese JamesPlumb e, tra le altre cose, al piano superiore include una biblioteca