U. Mulas, Italo Calvino nel box della scrittura, mostra Olivetti formes et recherche, Parigi, Musée des Arts Décoratifs, 20 novembre 1969 – 1 gennaio 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea. - Credits: Ph. Ugo Mulas © Eredi Ugo Mulas. Tutti i diritti riservati. Courtesy Archivio Ugo Mulas, Milano - Galleria Lia Rumma, Milano /Napol
G. Colombo, Ugo Mulas e Gae Aulenti nel box della scrittura, mostra Olivetti formes et recherche, Parigi, Musée des Arts Décoratifs, 20 novembre 1969 – 1 gennaio 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea.
T. Street Porter, allestimento della mostra Concept and Form a Londra, Euston Station Plaza, 20 Ottobre – 22 Novembre 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea.
A. Fioravanti, interni della mostra Olivetti Investigación y Diseño, Barcellona, Pabellon Italiano de la Feria de Muestras, 18 febbraio - 6 marzo 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea
U. Mulas, Terry Piazzoli, Giorgio Colombo, Gae Aulenti, Hans Von Klier e Roberto Pieracini nel box della scrittura, mostra Olivetti formes et recherche, Parigi, Musée des Arts Décoratifs, 20 novembre 1969 – 1 gennaio 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea. - Credits: Ph. Ugo Mulas © Eredi Ugo Mulas. Tutti i diritti riservati. Courtesy Archivio Ugo Mulas, Milano - Galleria Lia Rumma, Milano /Napoli.
C.T. Castelli e R. Pieracini (Studio Sottsass jr.), manifesto della mostra Olivetti formes et recherche, Parigi, Musée des Arts Décoratifs, 20 novembre 1969 – 1 gennaio 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea.
G. Colombo, interni della mostra Olivetti Investigación y Diseño, Barcellona, Pabellon Italiano de la Feria de Muestras, 18 febbraio - 6 marzo 1970, Associazione Archivio Storico Olivetti, Ivrea.
News

L’universo Olivetti in mostra a Torino

Sono oltre 70 le immagini della mostra 1969. Olivetti formes et recherche, una mostra internazionale, in programma fino al prossimo 24 febbraio a Torino.

Promossa da CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia e e dall’Associazione Archivio Storico Olivetti, l’esposizione presenta gli scatti dell’omonima rassegna che Olivetti organizzò nel novembre del 1969 a Parigi, che proseguì a Barcellona, Madrid, Edimburgo e Londra, per concludersi infine a Tokyo nell’ottobre 1971. 

Con la curatela di Barbara Bergaglio e Marcella Turchetti, ricostruisce e restituisce non soltanto i contenuti della storica mostra, a cura di Gae Aulenti, ma anche la storia dei personaggi che gravitavano dentro e intorno l’universo di Olivetti: da Giorgio Soavi a Lord Snowdon, da Ettore Sottsass a Mario Bellini, da Renzo Zorzi a Italo Calvino.

Gli scatti in mostra, provenienti dall’Associazione Archivio Storico Olivetti, portano la firma di grandi maestri: da Ugo Mulas per l’edizione parigina, ad Alberto Fioravanti Giorgio Colombo per Madrid e Barcellona, a Tim Street-Porter a Londra.

A questi si aggiunge il filmato per la regia di Philippe Charliat, con commento di Riccardo Felicioli: un vero e proprio viaggio di scoperta attraverso una città buia e misteriosa, dove Gae Aulenti guida il visitatore all’incontro con la Olivetti; il catalogo con testi di Giovanni Giudici, che costituisce la chiave di interpretazione dei linguaggi e delle tecniche compositive che sono state approntate nel progetto dell’esposizione; il manifesto della mostra ideato da Clino T. Castelli, che ridisegna un nuovo e diverso uomo vitruviano generatore di una varietà di movimenti e forme, distante da soluzioni standard definitive. 

Una volta conclusa, l’esposizione approderà in primavera a Ivrea, negli spazi del Museo Civico Pier Alessandro Garda.

News
I cinque articoli più letti di novembre
Places
Una finestra sul lago di Como
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Si trova sul Passeig de Gràcia ed è caratterizzato da un particolare sistema di nicchie composto da elementi ceramici simili alle tegole
Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell

Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell'editoria indipendente

La settima edizione della fiera internazionale dedicata all’editoria d’arte indipendente. Da venerdì 1 a domenica 3 febbraio
Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Designer, artista, scenografo parigino, con una versatilità creativa che si nutre del disegno e del colore. Negli anni 80 incontra il design italiano e inizia a creare oggetti, senza mai pensare alle mode e alle pubbliche relazioni. Ma soltanto alle forme funzionali
I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

Dopo l’Italia è la volta della Cina. Ecco i nomi dei Rising Talent dell’edizione invernale della rassegna parigina
Caragh Thuring e l

Caragh Thuring e l'arte del tartan

La Thomas Dane Gallery di Napoli festeggia il suo primo anniversario con una personale dell'artista belga Caragh Thuring, che ha orchestrato una riflessione sui significati del tartan tra Napoli e la Scozia. L'abbiamo intervistata