Credits: Gli orologi in legno Nullame - Premio Speciale DE.MO. 2014
Credits: Edizioni Precarie - Menzione Speciale
Credits: Pila, il piano cucina disegnato da Atelier di Cucina - Premio Open Design Italia
Credits: Wowet, la libreria in legno disegnata da Lasinger - Premio Living
Credits: Binò, l'attaccapanni in legno realizzato da Christian Mittendorfer - Menzione Speciale
Credits: Tarta, la seduta intelligente - Premio Prezi
News

Open Design Italia: i vincitori

Laura Barsottini

Open Design Italia, manifestazione dedicata alle autoproduzioni di design, si è appena conclusa a Trento. Tra i 303 designer iscritti provenienti da 33 paesi diversi, sono stati selezionati 72 emergenti che hanno presentato i loro progetti e si sono contesi i 5 premi assegnati da una giuria internazionale: Open Design Italia, Speciale DE.MO. 2014, Prezi e Living. L’edizione 2015, quindi, si è conclusa con la premiazione dei progetti, valutati per originalità, funzionalità, risoluzione della filiera produttiva e legame con il territorio manifatturiero.

Il Premio Open Design Italia, che dà accesso a una serie di canali di promozione e un pacchetto di servizi di promozione gratuita, è andato ad Atelier Cucina, un progetto nato dalla collaborazione tra gli architetti Giulio Dario Marchesi e Valerio Panella che unisce artigianalità, materiali grezzi e tecniche produttive innovative. Il duo ha presentato Pila, un piano da cucina in legno dalle forme essenziali che unisce tagliere e mortaio.

Il Premio Speciale DE.MO. 2014 è stato assegnato a Nullame, duo fondato da Lorenzo Brini e Francesco Guiducci, rispettivamente designer e ingegnere. Gli orologi da polso Nullame sono realizzati in legno e nascono per godersi il tempo che passa, per questo motivo sono privi di lancette.

Ad aggiudicarsi il Premio Prezi è stata Tarta, un seduta modulare che, grazie al particolare schienale ergonomico, avvolge il corpo consentendo di mantenere una postura corretta.

Wowet, la libreria in legno disegnata da Lasinger, studio progettuale con focus sui materiali sostenibili, si è aggiudicata il Premio Living.

Infine, una menzione speciale è stata poi riconosciuta al falegname professionista Christian Mittendorfer con il suo Binò, un attaccapanni rigorosamente in legno, e a Edizioni Precarie, un’iniziativa a cura di Carmela Dacchille che ha visto protagonista una serie di taccuini e oggetti realizzati con carta riciclata proveniente dai mercati palermitani.

Places
Gli appartamenti segreti di Padova firmati Gio Ponti
Places
Refettorio Ambrosiano: un punto Caritas all'insegna del bello
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale