Foster+Partners studio - Credits: Open House London
New Scotland Yard - Credits: Open House London - Ph. Tim Soar
Barrets Grove - Credits: Open House London
Gherkin - Credits: Open House London - Ph. Grant Smith
Cheesegrater - Credits: Open House London
Francis Crick Insitute - Credits: Open House London - Ph. Paul Grundy
The Great Barn, Harmondsworth - Credits: Open House London
News

Open House London 2017, tra mostre e visite guidate

Open House London celebra alcune delle più importanti architetture della capitale britannica con una due giorni, in programma durante il fine settimana del 16 e 17 settembre, dove sarà possibile visitare oltre 800 edifici, tra mostre e visite guidate.

La rassegna, che quest’anno spegne 25 candeline, vedrà coinvolti tutti i quartieri della città di Londra offrendo una panoramica che comprende edifici governativi, uffici, luoghi di culto, edifici militari e complessi industriali, e persino un fienile medievale.

Le aree coinvolte: Barking and Dagenham, Barnet, Bexley, Brent, Bromley, Camden, City of London, Croydon, Ealing, Enfield, Greenwich, Hackney, Hammersmith and Fulham, Haringey, Harrow, Havering, Hillingdon, Hounslow, Islington, Kensington and Chelsea, Kingston, Lambeth, Lewisham, Merton, Newham, Redbridge, Richmond, Southwark, Sutton, Tower Hamlets, Waltham Forest, Wandsworth e Westminster.


«Volevamo che i londinesi parlassero dei loro spazi e ambienti costruiti in modi consapevole, così come succede per i libri, la musica e l’arte», spiega Rory Olcayto, Direttore di Open House. «Avvicinare il pubblico ai grandi edifici con visite guidate nei luoghi di valore architettonico è sicuramente il modo migliore per farlo».

Molto utile per districarsi tra le numerosissime architetture aperte al pubblico è l’app gratuita, disponibile per Android ed Apple, di Open House London: consente di visualizzare gli edifici più vicini, salvare i preferiti e filtrare le architetture per tipo e periodo storico.