Il grattacielo Pirelli - Credits: Ph. Luca Rotondo
Studio Binocle
Palazzo Melzi D’Eril
Palazzo dell'Informazione - Credits: Ph. Luca Rotondo
La sede RAI
Il magazzino Bastard
Ca' Laghetto
News

La seconda edizione di Open House Milano

Open House Milano fa il bis e dal 13 al 14 maggio dà via alla sua seconda edizione. Lo scorso anno la kermesse ha registrato 14mila visitatori, 75 siti architettonici aperti e 200 volontari. Oggi torna ad aprire le porte di edifici solitamente non accessibili al pubblico, svelando il patrimonio architettonico moderno e contemporaneo della città.  

La due giorni prende forma attraverso visite guidate e gratuite tenute dai progettisti stessi, studenti delle facoltà milanesi e cultori d’architettura. «Un week end dedicato alla riscoperta dell’identità del capoluogo lombardo attraverso le sue stratificazioni architettoniche, scoprendo luoghi che fanno parte del quotidiano ma di cui non si conosce la storia, atelier d’artista, spazi privati e altri che per loro funzione solitamente non sono fruibili», spiegano gli organizzatori dell’evento milanese parte del circuito internazionale Open House Worldwide.

Tra i percorsi in programma: la sede del Corriere della Sera, lo studio Binocle all’interno del palazzo il Cremlino, il Collegio di Milano, la sede della Rai, Casa Rossi e Grattacielo Milano. E ancora: Palazzo Visconti, Palazzo Melzi D’Eril e il Rifugio Antiaereo di Piazza Grandi, lo Studio Museo Francesco Messina, Palazzo Archinto e Villa Schleibler, la galleria Lia Rumma e la galleria Francesca Minini. L’itinerario completo è consultabile sul sito di Open House Milano.

News
Il lino europeo in mostra a Milano
News
Francesco Vezzoli guarda la Rai
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto