Alejandro Cartagena, The Car Poolers - Credits: Courtesy Raffaella De Chirico
Manu Brabo - Credits: Courtesy Raffaella De Chirico Arte Contemporanea
Manu Brabo - Credits: Courtesy Raffaella De Chirico Arte Contemporanea
I don't believe in you but then is gravity, Umut Subaşı, Turchia
Daniel Monroy Cuevas, New Frontier
La band americana Giant Sand
News

A Milano il festival “Mappe. Geografie del contemporaneo”

Turchia, Ucraina, Iran, USA/Messico. A Milano, negli spazi di Palazzo Litta Cultura, va in onda la prima edizione dell festival Mappe. Geografie del contemporaneo, quattro giorni di viaggio in quattro Stati tra arte visiva, fotografia, musica dal vivo, proiezioni cinematografiche, performance, spettacoli, dj set e incontri.

L’appuntamento, in programma dal 13 al 16 giugno, è realizzato con la collaborazione di diverse realtà culturali: MIA Photo Fair Projects per la fotografia, Zeit per le arti visive e installazioni, Ponderosa Music&Art per la selezione musicale, esterni per la rassegna cinematografica e Threes Production per il dj-set.

Il festival si articola in due sezioniTerritori, negli spazi del Cortile d’Onore, è dedicata agli spettacoli e agli eventi live, mentre il Piano Nobile del Palazzo ospita la sezione Confini, che percorrerà i margini, i limiti spaziali e temporali, le zone opache della visione attraverso fotografia, installazioni audio e video, talk.

Nell’ambito di Confini, la mostra Mappe. Sguardi sui confini, curata da Maria Paola Zedda e organizzata da Zeit, mette a fuoco la produzione artistica dei quattro paesi coinvolti. Una volta terminata la rassegna, l'esposizione si sposterà poi alla Triennale di Milano, dal 20 giugno al 15 luglio. Nella sezione Territori, invece, ogni giorno del festival sarà dedicato a un Paese: mercoledì 13 giugno sarà la volta di USA/Messico, giovedì 14 giugno dell’Ucraia, venerdì 15 giugno dell’Iran e sabato 16 giugno della Turchia. Ogni giorno alle 21.00, infine, ci sarà una proiezione targata esterni e Milano Film Festival dedicata a quattro portavoce del cinema indipendente nei quattro paesi.

Storytelling
Nell'antro del ciclope
News
Gli scatti del mese
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
I cinque articoli più letti del 2018

I cinque articoli più letti del 2018

Le nuove aperture tra design, arte e food; le novità in fatto di sedute, lampade e tavoli; le tendenze per l’arredo bagno. Ecco la classifica degli contenuti più letti durante l’anno
Museo Ferrari: raccontare il mito

Museo Ferrari: raccontare il mito

In occasione del 120° anniversario della nascita di Enzo Ferrari, il museo di Maranello presenta due mostre che ripercorrono la storia dell'azienda. Ma non solo: anche un restyling del museo firmato Benedetto Camerana
Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Nasce da un’idea del gruppo alberghiero francese AccorHotels, con il progetto del designer francese. Per montarlo basta mezza giornata
Arredare con il legno

Arredare con il legno

Tavoli, tavolini, sedie, sgabelli e molto altro. Da scoprire nel servizio fotografico di Jeremias Morandell con il set design di Martina Lucatelli
Riconsiderare il ruolo dell

Riconsiderare il ruolo dell'arte: Azulik Uh May

Nella giungla della penisola dello Yucatan, è nato uno spazio espositivo la cui architettura è stata modellata attorno agli alberi. Un luogo che invita a ribaltare gli schemi mentali, in tutti i campi