Credits: Studio Azzurro
News

Studio Azzurro in mostra a Palazzo Reale

Milano Design Film Festival

Un riferimento imprescindibile per quel che riguarda l’interattività e il multimediale.

C’è tempo fino al 4 settembre per visitare Immagini sensibili, la mostra a Palazzo Reale di Milano che celebra nascita (1982), crescita e sviluppi di Studio Azzurro, la “bottega d’arte contemporanea” milanese fondata da Fabio Cirifino, Paolo Rosa e Leonardo Sangiorgi ai quali si aggiunse Stefano Roveda nel 1995.

La loro ricerca all’inizio si orienta verso la realizzazione di videoambientazioni, in cui viene sperimentata l’integrazione tra immagine elettronica e ambiente fisico. Si concentra poi sulla produzione di diversi spettacoli come Camera astratta (1987) - commissionato da Documenta 8 di Kassel - trovando un’originale modalità di integrazione tra azione teatrale e immagine video per poi dedicarsi alle questioni dell’interattività e del multimediale, con la realizzazione di una serie di lavori definiti ambienti sensibili.

Nel 2002, dopo anni di ricerca e di viaggi, viene presentata Meditazioni Mediterraneo, una mostra composta da cinque installazioni interattive che segna l’inizio di un nuova necessità di confronto con il territorio, con la sua memoria e la sua identità, che fa convergere le sperimentazioni precedenti verso la progettazione di percorsi museali multimediali.

La mostra a Palazzo Reale si dispiega attraverso installazioni a effetto come il primissimo Luci d’inganni del 1982, ma anche gli schermi-acquario de Il nuotatore (1984), ideato per Palazzo Fortuny a Venezia; oppure Coro, ambiente sensibile, presentato a Torino, alla Mole Antonelliana, nel 1995 oltre a Med Mediterraneo, ambiente sensibile del 2002 concepito per Castel Sant’Elmo a Napoli.

Storytelling
I 50 anni di B&B Italia
Milano Design Week
Teknobili presenta Loop, tra design e tecnologia
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento