Lorenzo Ceva Valla, Parashoot, Conceptual horizon
Lorenzo Ceva Valla, Parashoot, Il drago
Lorenzo Ceva Valla, Parashoot, Its a fragile world
Lorenzo Ceva Valla, Parashoot, Requiem for a dream
Lorenzo Ceva Valla, Parashoot, Acrobats
News

Parashoot, un diario per immagini


Parashoot è un neologismo coniato dal fotografo, regista cinematografico e formatore Lorenzo Ceva Valla che unisce due parole: parachute (paracadute) e to shoot (fotografare).

Classe 1967, Lorenzo Ceva Valla ha realizzato una serie di scatti realizzati con smartphone, rielaborati in un secondo momento, che hanno come protagonisti alcuni dettagli della superficie stradale e di marciapiedi o oggetti ritrovati casualmente a terra.

«Il soggetto è una scusa», spiega il fotografo milanese. «Per terra ci sono dei segni che per me diventano pretesti per parlare d’altro». Ogni foto rappresenta un micro racconto universale, dove frammenti, piccole imperfezioni e irregolarità dell’asfalto diventano figure dinamiche, paesaggi astratti e cieli stellati.

Parashoot è un vero e proprio diario dove esprimere e rielaborare, in chiave artistica, le proprie emozioni. Il progetto è stato presentato lo scorso giugno in occasione della seconda edizione di Milano Photo Week.

News
Sprech Agorà Design 2018: spazio all'architettura del futuro
News
Icon Design di ottobre è in edicola
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento