Parckdesign 2016 - Credits: Ph. Julie Guiches
Parckdesign 2016 - Credits: Ph. Julie Guiches
Il padiglione ideato dagli architetti PioveneFabi
Il padiglione ideato dagli architetti PioveneFabi
The School of Narrative Dance, la scuola itinerante fondata da Marinella Senatore
Fatima's Chronicles, il progetto di Beatrice Catanzaro
News

Parckdesign: a Bruxelles creatività e sostenibilità

Tutto pronto per Parckdesign 2016, evento biennale ideato da Bruxelles Environnement nel 2006 per coinvolgere e migliorare la consapevolezza, stimolare la partecipazione sociale e ambientale dei cittadini, oltre che per progettare nuovi modelli di spazi verdi nel contesto urbano.

L’edizione di quest’anno, intitolata Jardin Essentiel, prenderà il via il prossimo 14 luglio nel comune di Forest, negli spazi dello splendido parco Duden, a pochi chilometri da Bruxelles.

«In che modo oggi l’attività umana è connessa con la natura?». Questo è l’interrogativo dei curatori Gilly Karjevsky, Alexander Roemer e Judith Wielander che aprirà Parckdesign 2016.

Progettato da Rudy Luijters, artista olandese residente a Bruxelles, Jardin Essentiel è un giardino di piante aromatiche e medicinali che occupa una sezione del parco situato in Square Lainé e coltivato qualche mese prima dell’inaugurazione di Parckdesign 2016.


Subito accanto, sul livello del Plateau du Midi, al di sopra del giardino, prendono forma i padiglioni/laboratori progettati dagli architetti PioveneFabi (Milano/Bruxelles) e dallo studio di design multidisciplinare The Decorators (Londra), che costituiranno il fulcro del festival, dove si terranno numerosi momenti di incontro sulle pratiche scientifiche e culturali di erbe e piante.

Fino a prossimo 11 settembre, i padiglioni ospiteranno uno spazio dedicato alle performance, un bar e un laboratorio di distillazione dove il pubblico chiunque potrà sperimentare diversi tipi di estrazione, di composti e di solventi, e a trasformare gradualmente le piante in una vasta gamma di prodotti.