Credits: Istituto Marangoni
News

Patricia Urquiola ospite all’Istituto Marangoni di Milano

La School of Design di Istituto Marangoni continua il ciclo di appuntamenti intitolato Storie di incontri, di progetti e di successi

Un format che, tappa dopo tappa, ha svelato il percorso professionale delle figure più interessanti all’interno del panorama del design contemporaneo.

Dopo le lecture tenute da Sebastian Herckner, Gordon Guillarmier e Gabriele Chiave, toccherà alla designer spagnola Patricia Urquiola, una tra le più importanti firme del design dei giorni nostri, nonché protagonista della cover story del numero di aprile di Icon Design.

«A chiudere il ciclo di incontri di quest’anno sarà un seminario imperdibile, un’occasione unica per gli studenti e per gli ospiti per conoscere meglio una tra le indiscusse protagoniste internazionali del design. Perché il successo, la passione e il talento raccontati da chi li vive ogni giorno sono lo stimolo migliore per i futuri professionisti del design», spiega Massimo Zanatta, Direttore di Istituto Marangoni School of Design.

L’incontro è fissato per martedì 3 maggio alle ore 17.30 presso la sede di via Cerva 24 ed è aperto al pubblico. Per prendere parte, è necessario accreditarsi scrivendo a [email protected]

Products
Cinque semplici ed eleganti portaoggetti per ufficio
Milano Design Week
Il nuovo Cappellini Point a Milano
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento