Passaggio della Vittoria - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
News

Paul Thorel per Mutina for Art

Il suo è uno sguardo mobile e immersivo, che scompone le immagini per trasformarle in figure diffuse e rarefatte, riconoscibili soltanto a distanza. Del resto, Paul Thorel, artista londinese classe 1956, ama osservare le cose così, da lontano:«se ti avvicini troppo, non vedi», ripete.

A nascere sono opere che disintegrano lo scatto fotografico in tratti digitali che interagiscono con l'occhio umano per dare vita a forme e colori quasi onirici. Un approccio artistico che invita a sentire più che a capire:«Non essere troppo lucido, perdere la concentrazione, percepire anziché guardare, lasciare posto alle apparizioni, sono fra gli elementi della mia ricerca e sono parte integrante dei miei strumenti di lavoro al pari della macchina fotografica e del computer», racconta.

Oggi, questa sua visione viene applicata all'arte del mosaico in un'opera site specific permanente realizzata appositamente per il Museo Madre di Napoli: Passaggio della Vittoria, un grande mosaico in grès porcellanato e smaltato che riveste le quattro pareti di passaggio tra il cortile centrale del museo e il cortile delle sculture. Un progetto che si inserisce nel contesto dell'iniziativa Dialogue di Mutina for Art, con cui l'azienda modenese Mutina promuove e supporta i progetti artistici che utilizzano la ceramica in modo sperimentale.

In questo caso, l'arte fotografica di Paul Thorel si intreccia a quella del mosaico: con una dimensione di 150 mq, Passaggio della Vittoria si compone di 1.832.400 tessere mosaiche di un centimetro quadrato - decorate a freddo con tecniche digitali – che disegnano onde, movimenti e colori.

Ispirata al mosaico bianco che ricopre la volta della Galleria della Vittoria di Napoli – una delle prime grandi opere urbane realizzate dal Regime Fascista – Passaggio della Vittoria prende come punto di partenza centinaia di fotografie di vedute marine, tra i temi ricorrenti nell'opera di Thorel, da anni affezionato alll’isola di Panarea. Attraverso la forma del mosaico, Thorel restituisce matericità ai pixel che compongono le sue fotografie, suggerendo in modo scomposto i raggi del sole e i riflessi dell'acqua. Il ricordo e la memoria prendono forma in un'opera suggestiva e visionaria.

Paul Thorel - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
Passaggio della Vittoria - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
Passaggio della Vittoria - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
Passaggio della Vittoria - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
Passaggio della Vittoria - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
Passaggio della Vittoria - Credits: Courtesy Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Napoli - Foto: © Amedeo Benestante
News
Una grande retrospettiva dedicata a Gio Ponti, a Parigi
News
Il giovane Carlo Scarpa e il vetro
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Un micro-appartamento spunta su eBay

Un micro-appartamento spunta su eBay

Già svelato durante il Salone del Mobile nell’aprile 2017, ecco il progetto dello studio sloveno OFIS. All’asta a partire da 5mila sterline
In Viasaterna, sospesi tra l’arte e la vita

In Viasaterna, sospesi tra l’arte e la vita

Dino Buzzati l’ha sognata, magica e remota. Irene Crocco l’ha trovata e trasformata in una casa-galleria. Dove l’amore per la bellezza s’intreccia con l’ospitalità
Il nuovo store meneghino di Atelier VM

Il nuovo store meneghino di Atelier VM

È il secondo punto vendita in città del marchio di gioielleria fondato da Marta Caffarelli e Viola Naj-Oleari vent'anni fa. A firmarlo è lo studio CLS Architetti
Appendiabiti in stile minimal

Appendiabiti in stile minimal

Il marchio scandinavo Moebe presenta Wall Hook, un elemento funzionale dal look essenziale progettato per appendere cappotti, borse e accessori
Il Festival della Fotografia Etica, a Lodi

Il Festival della Fotografia Etica, a Lodi

Quattro settimane di appuntamenti e incontri dedicati al mondo della fotografia. Dal 6 al 28 ottobre