Paulo Mendes da Rocha - Credits: Biennale di Venezia
News

Paulo Mendes da Rocha vince il Leone d’Oro alla Carriera

È stato attribuito all’architetto Paulo Mendes da Rocha il Leone d’Oro alla Carriera della 15esima Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, intitolata Reporting from the Front.

La decisione è stata presa dal consiglio di amministrazione della Biennale presieduto da Paolo Baratta, su proposta del curatore Alejandro Aravena.

Già insignito nel 2001 del Premio Mies van der Rohe per l'America Latina e nel 2006 del Premio Pritzker, l’architetto brasiliano è stato scelto per: «la straordinaria qualità della sua architettura che risiede nella durevolezza. A molti decenni dalla loro costruzione tutti i suoi progetti resistono alla prova del tempo, sia dal punto di vista stilistico che fisico. Questa coerenza, che può derivare dalla sua integrità ideologica e dalle sue capacità in campo strutturale, fa di Paulo Mendes da Rocha un provocatore anticonformista e allo stesso tempo un appassionato realista. I suoi campi di interesse vanno al di là dell’architettura in ambiti politici, sociali, geografici, storici e tecnici. Il ruolo che egli ha giocato per molte generazioni di architetti in Brasile, in America Latina e in ogni altro luogo è quello di una persona capace di unirsi a imprese condivise e collettive, e anche di attrarre gli altri a combattere per la causa del miglioramento dell’ambiente edificato».

Il portico nella Praça do Patriarca, San Paolo - Credits: Wikimedia Commons

Classe 1928, Paulo Mendes da Rocha ha iniziato la sua carriera nel 1957 e affrontato la progettazione in modo trasversale, occupandosi di strutture residenziali, private e pubbliche, ma anche musei ed elementi di design. 

Tra i suoi progetti più importanti, da sempre oggetto di dibattito, figurano il Museo Brasiliano di Scultura e il portico nella Praça do Patriarca, entrambi situati a San Paolo. Portano la firma di Mendes da Rocha anche il Padiglione brasiliano della Fiera Internazionale di Osaka e l’intervento di ristrutturazione della Pinacoteca dello Stato di San Paolo. 

La consegna del prestigioso riconoscimento avverrà sabato 28 maggio a Ca’ Giustinian, sede storica della Biennale, nel corso della cerimonia di premiazione e inaugurazione della 15. Mostra, che aprirà i battenti a partire dalle 10.00.

News
Eero Aarnio in mostra a Helsinki
NYC Design
La nuova Trace Collection di Nendo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto