L'allestimento della mostra 'Ettore Sottsass: il vetro' in scena a Venezia - Credits: Ph. Enrico Fiorese
News

Ponte del 25 aprile: gli eventi tra design e arte

Dopo un’altra edizione del Salone del Mobile, con il debutto degli Icon Design Talks, è tempo di nuovi eventi e iniziative culturali.

E il weekend lungo, grazie al ponte del 25 aprile, concede una buona dose di tempo per dedicarsi alle mostre che punteggiano la Penisola.

Si va da Ettore Sottsass alle Stanze del Vetro, sull'isola di San Giorgio, alla decima edizione del Triennale Design Museum, passando per Bruno Munari a Palazzo Pretorio. Milano, Venezia, Firenze, Torino e Cittadella (Padova) sono le città interessate. 

Ecco un breve vademecum degli appuntamenti da non perdere.

Ettore Sottsass: il vetro
Ettore Sottsass: il vetro - Credits: Ph. Enrico Fiorese
Giro Giro Tondo. Design For Children
Giro Giro Tondo. Design For Children
Bruno Munari: aria | terra
Bruno Munari: aria | terra
L’Italia di Magnum. Da Cartier-Bresson a Pellegrin
L’Italia di Magnum. Da Cartier-Bresson a Pellegrin
Un finlandese alla corte dei Medici
Un finlandese alla corte dei Medici

Ettore Sottsass: il vetro

  • Dove: Venezia
  • Quando: Fino al 30 luglio

Una mostra per celebrare il centenario dalla nascita di Ettore Sottsass. In mostra presso Le Stanze del Vetro, sull'isola di San Giorgio, ci sono 200 opere tra disegni e pezzi realizzati nell’arco temporale che va dal 1947 e il 2007, molti dei quali inediti.

Giro Giro Tondo. Design For Children

  • Dove: Milano
  • Quando: Fino al 18 febbraio 2018

La Triennale di Milano ospita la decima edizione del Triennale Design Museum con percorso espositivo dedicato al mondo dell’infanzia e ai bambini, con l'allestimento a cura di Stefano Giovannoni.

Bruno Munari: aria | terra

  • Dove: Cittadella (PD)
  • Quando: Fino al 5 novembre

Gli spazi di Palazzo Pretorio a Cittadella dedicano una mostra interamente dedicata Bruno Munari, a cura di Guido Bartorelli. Un'occasione da non perdere per riscoprire e approfondire la poliedrica figura dell'artista e designer milanese.

L’Italia di Magnum. Da Cartier-Bresson a Pellegrin

  • Dove: Torino
  • Quando: Fino al 21 maggio

Un altro must see per chi ama la fotografia. In occasione dei 70 anni di Magnum, la storica agenzia fotografica fondata nel 1947, Camera Torino ospita i mostri sacri della fotografia: da Henri Cartier-Bresson a Robert Capa, fino a Martin Parr e Paolo Pellegrin.

Un finlandese alla corte dei Medici

  • Dove: Firenze
  • Quando: Fino al 4 giugno

Per celebreare il centenario dell'indipendenza della Finlandia, Palazzo Medici Riccardi presenta una mostra che ha come protagonista il designer finlandese Markku Piri, qui presentato attraverso 90 creazioni artistiche in vetro e installazioni di grandi dimensioni. 

 

Products
L’arte libraria
Places
Cantina Nals Margreid: la geometria del vino
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto