Credits: Photo Penny Dixie - thanks to London Wildlife Trust
Andrea Lissoni - Credits: Foto: By Ekua King
News

Una postcard da Andrea Lissoni

Caro Icon Design,

A Londra, fino a pochi anni fa, gli artisti documentavano una demolizione con disappunto, o la celebravano provocatoriamente. Ora, invece, sono gli imprenditori a aver adottato una vecchia tecnica artistica: prima di abbattere un edificio lo impacchettano completamente. Poi sparisce nel silenzio e poco importa che quell’edificio fosse un gioiello brutalista o che non verrà mai più frequentato.

In questa città però si resiste all’insularità e sorprendentemente ancora si inventa. Lo si percepisce nelle manifestazioni per strada, nei venerdì sera alla Tate Modern e nei weekend nei sotterranei di pub, bar o club come Cafe Oto, Corsica, Five Miles e Tola. Musica e lingue nuove viaggiano oltre muri e forme di isolamento. Crediamoci!

Andrea Lissoni
È PhD e senior curator of international art (film) alla Tate Modern di Londra e ex curatore presso l’HangarBicocca di Milano. Alla Tate ha curato la BMW Tate Live Exhibition: Ten Days Six Nights (2017 e 2018), la mostra di Joan Jonas (2018) e l’installazione di Philippe Parreno alla Turbine Hall (2016).