Degree Show 2019
Paths of Reflection
Degree Show 2019
Anna Frison - Free to shout
Gao Kaiyuan - Waduhek
Lucrezia Velatt - Thevice
Peihaonan Pintu
Rachele Guarini - Hate Week
Renatta Cervantes - 404error
Sandra Turina - Claustropod
Sofia Strafinger - Alive
Su Zhiheng - Alize In Wonderland
News

Refracted Futures: il Degree Show di Istituto Marangoni

Fino al 20 luglio, la sede di via Cerva della Scuola di Design di Istituto Marangoni ospita Refracted Futures, il Degree Show che raccoglie i migliori progetti di Product, Interior e Visual Design dell'anno accademico 2018/19.

Un'occasione, quella della mostra, per raccontare gli scenari sul futuro immaginati dagli studenti della scuola: le loro opere compongono un ritratto poetico e coinvolgente del mondo che si prospetta davanti a noi.

«Il Degree Show di quest’anno esprime in pieno il concetto di futuro: quello che hanno di fronte i nostri talenti e quello che si riflette nella creatività e nelle visioni espresse dai progetti in mostra», ha raccontato Massimo Zanatta, School Director di Istituto Marangoni Milano Design. «I lavori selezionati stimolano riflessioni critiche sui comportamenti delle nuove generazioni e rispecchiano l’idea di un design che sempre più dialoga con la tecnologia e se ne appropria, per restituire soluzioni e scenari davvero innovativi».

La mostra si sviluppa all’interno della scuola attraverso l’area Project Views, un'esposizione fisica e digitale che testimonia il lavoro accademico e di ricerca condotto da Mark Anderson, Director of Education di Istituto Marangoni, e che racconta i progetti degli studenti attraverso video, pannelli espositivi e modelli. Protagonisti della mostra sono nove progetti, tre per ciascuna area.

A essere selezionati nell'ambito del corso di studi di Industrial Product & Furniture Design sono i lavori – quest'anno sul tema della guida autonoma – di Pei Haonan, Gao Kaiyuan e Sandra Turina, che hanno raccontato la propria visione nel campo delle trasformazioni del concetto di trasporto.

Per il corso di Interior Design sono invece state scelti i progetti di Renatta Cervantes, Sofia Strafinger e Anna Frison, che si sono confrontate con la conversione di uno spazio industriale - un'ex acciaieria di Riva Calzoni - in un'area espositiva per alcuni importanti marchi di moda. Le loro opere intrecciano architettura, arte e performance in ambienti immersivi, che coniugano realtà fisica e virtuale.

Infine, a rappresentare il corso di Visual & Multimedia sono le opere di Su Zhiheng, Rachele Guarini e Lucrezia Velatta, che riflettono sulla capacità della tecnologia di plasmare la vita di tutti i giorni, ispirando nuove soluzioni per le problematiche quotidiane.

A chiudere il tutto è l'installazione Paths of Reflection, nel giardino dell'Istituto, un labirinto di specchi progettato in collaborazione con l’Arch. Francesco Murano, Docente di Istituto Marangoni esperto di illuminotecnica, che simboleggia il percorso degli allievi nel loro caleidoscopico periodo di studi.