Ri/Generarsi - Installation View
Ri/Generarsi - Installation View
Ri/Generarsi - Installation View
Ri/Generarsi - Installation View
News

Tra arte, industria ed ecosostenibilità: la mostra Ri/Generarsi a Caorso

Tra le principali realtà italiane produttrici di pannelli truciolari grezzi e nobilitati, SAIB è pioniera nel riciclo di materiale proveniente dalla raccolta differenziata, utilizzando dal 1994 solo legno di recupero come pellet, cassette per la frutta, imballi, assi per l’edilizia, e mobili dismessi.

Oggi, SAIB evita l’abbattimento di circa 750.000 alberi ogni anno. Un impegno che viene ora raccontato dalla mostra site specific Ri/Generarsi dell'artista Enza Monetti, che inaugura ufficialmente il sodalizio tra l'azienda e l'arte contemporanea.

Curata da Barbara Martusciello, rimarrà in scena fino al 29 febbraio 2020 negli spazi della sede SAIB di Caorso a Piacenza. Qui, l’artista napoletana presenta undici installazioni sul tema della rigenerazione, tutte sviluppate attorno al simbolo dell'albero. Realizzate con legno, carta, ferro, alluminio, tessuti e materiale recuperato nelle diverse fasi del processo produttivo dell'azienda, le opere interpretano il rapporto tra l'uomo e la natura interrogandosi sulle traiettorie future di questa relazione.

«La ricerca e le opere di Enza Monetti sono pervase da una spiritualità che, sebbene laica, suggerisce una visione animistica della Natura. Di questa – che è il nostro archetipo con cui ogni civiltà nei secoli si è confrontata e che è alla base di ogni filosofia, religione e cultura – ha scelto l’albero come emblema, assunto come codice universale che riassume più associazioni estetiche, storiche e intellettuali e si fa portatore di una visione possibilista rigeneratrice e di una virtuosa progettualità di vita futura», ha raccontato la curatrice.