Nilufar Depot a Milano (Credit Lodovico Colli Di Felizzano, Courtesy Nilufar)
Credits: Nilufar Depot a Milano (Credit Lodovico Colli Di Felizzano, Courtesy Nilufar)
Credits: Nilufar Depot a Milano (Credit Lodovico Colli Di Felizzano, Courtesy Nilufar)
Credits: Nilufar Depot a Milano (Credit Lodovico Colli Di Felizzano, Courtesy Nilufar)
Nilufar Depot a Milano (Credit Lodovico Colli Di Felizzano, Courtesy Nilufar)
Credits: Poltrona Chaise Maurice di David/Nicolas, 2015, Struttura in acciaio verniciato nero, braccioli in legno di Noce Americano, dettagli in ottone, rivestimento in pelle o cavallino verde (Courtesy Nilufar)
Credits: Lampada da terra 2Moons di Nir Meiri Israele, 2014, Prodotte da Nir Meiri Design Studio Paralumi regolabili Metallo, plastica e luci LED (Courtesy Nilufar)
Credits: Cassettone a tre cassetti Pitz di Roberto Giulio Rida, Italia, 2013, Due esemplari unici, Edizione Nilufar, Firmato con logo R.G. Rida impresso a fuoco sullo schienale. I materiali di rivestimento sono vintage degli anni 50’-60’ e non più in produzione (Courtesy Nilufar)
Credits: Lampada a sospensione DICIOTTO x 4 di Vibeke Fonnesberg Schmidt, Danimarca, 2014. Ogni pezzo è personalizzabile in differenti misure e colori, Realizzabile su richiesta, Ottone, plexiglass (Couretsy Nilufar)
News

Salone del mobile: Nilufar apre il suo magazzino a Milano

silviaannabarrila

La famosa gallerista Nina Yashar, fondatrice della galleria di design Nilufar in via della Spiga a Milano, ha aperto al pubblico, durante il Salone del Mobile di Milano, la sua collezione di circa 3.000 oggetti raccolti in 30 anni di attività. Si chiama Nilufar Depot ed è un magazzino di 1.500 m2 su tre piani in via Lancetti.

"Questo luogo nasce dalla volontà di curare e ottimizzare al meglio la logistica e l'esposizione della collezione", spiega Nina Yashar, "in uno spazio che mette in risalto la personalità di ogni pezzo. La galleria in via della Spiga rimane il luogo storico di Nilufar mentre il magazzino in via Lancetti 34 è un teatro dove poter sperimentare nuovi allestimenti e accostamenti".

All'interno l'architetto Massimiliano Locatelli di CLS architetti ha, infatti, progettato un'architettura ispirata al Teatro alla Scala con cellule allestite come scenografie composte da una selezione vintage e proposte contemporanee disegnate in esclusiva per la galleria.