Credits: Una selezione delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
Credits: Una delle proposte della Pætchwork/collection disegnata da Piero Lissoni per l'azienda thailandese Cotto
News

Salone del mobile: Piero Lissoni per Cotto

Laura Barsottini

Pætchwork/Collection è il nome della nuova gamma di proposte arredobagno dell’azienda tailandese COTTO, svelate in occasione della Design Week presso lo SpazioAlatha di via Savona 37. L’inedita linea di rivestimenti sanitari, rubinetteria e complementi è firmata dall’architetto e designer milanese Piero Lissoni, che per l’occasione ha ideato un allestimento in uno spazio dall’animo industriale, ispirato dalla purezza dei giardini orientali. Il percorso è segnato da una parete specchiata che introduce i visitatori al cortile, dove è possibile toccare con mano i rivestimenti in ceramica e gres porcellanato, disponibili in versione lucida e opaca. Lo spazio interno, invece, è dedicato alle proposte di arredo per il bagno, declinate in nove set dal carattere minimalista. La collezione comprende quattro lavabi, in versione sospesa o console con gambe frontali in ceramica, di cui due modelli disponibili anche con doppio lavabo. Tra questi anche un’originale versione che abbina due lavabi di diverse dimensioni: grande e mini. Piero Lissoni propone volumi rettangolari caratterizzati da angoli morbidi e profili molto sottili. I sanitari sono definiti da forme ergonomiche e dalla presenza del sistema quick release: premendo i bottoni laterali, il sedile si sgancia e agevola le operazioni di pulizia. La collezione è completata da una gamma di rubinetti cromati, da appoggio, a muro e nelle varianti a terra per doccia e vasca freestanding, con canne squadrate e leva con sistema centrale che ne enfatizza l’essenzialità

News
Salone del mobile: Nilufar apre il suo magazzino a Milano
News
Icon Design: l'evento al Pac di Milano
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”