Credits: Baron, realizzata dallo studio di design Schoene-HeileWelt per BRAUN Lockenhaus, è una poltrona leggera ed ecologica, adatta all’uso sia in interno che all’esterno. La struttura è realizzata in acciaio mentre i cuscini ad aria in polipropilene sono stati recuperati da spedizionieri (Courtesy Advantage Austria)
Credits: "Fe / Zn" di Dejana Kabiljo per Kabiljo Inc. è una collezione di poltrone e sgabelli in ferro e zinco. Rappresenta una sorta di "protesta" sul significato estetico e politico di arte e design oggi: le molle escono dalla poltrona che perde la sua comodità e diventa un oggetto pericoloso (Courtesy Advantage Austria)
Credits: Baron, realizzata dallo studio di design Schoene-HeileWelt per BRAUN Lockenhaus, è una poltrona leggera ed ecologica, adatta all’uso sia in interno che all’esterno. La struttura è realizzata in acciaio mentre i cuscini ad aria in polipropilene sono stati recuperati da spedizionieri (Courtesy Advantage Austria)
Credits: Una serie di tubi dotati di LED a entrambe le estremità e appoggiati gli uni sopra gli altri per formare una lampada: questo è il semplice ma elegante concept di Pipes Lamp di Thomas Feichtner per Karboxx srl, azienda italiana del settore illuminazione (Courtesy Advantage Austria)
Credits: La Vitória Collection di Thomas Feichtner per Neue Wiener Werkstaette è una serie classica e senza tempo composta da due sedie, un tavolo e una panca (Courtesy Advantage Austria)
Credits: Il tavolo KT11, disegnato da Christian Kroepfl per palatti by SWN, presenta una costruzione delicata realizzata con tubi sagomati in acciaio inossidabile. La parte superiore è in legno elegante ma semplice (Courtesy Advantage Austria)
Credits: La sedia Carbon Chair di Thomas Feichtner per DFM Technologies GmbH è formata un foglio con fibra di carbonio che tocca il suolo in soli tre punti, creando una linea dall’alto verso il basso, positiva e negativa. Il risultato è un gioco di alternanza formale di superfici interne ed esterne: un tema ricorrente che ritroviamo in molte delle opere di Feichtner. È prodotta in edizione limitata di otto pezzi (Courtesy Advantage Austria)
Credits: La sedia Carbon Chair di Thomas Feichtner per DFM Technologies GmbH è formata un foglio con fibra di carbonio che tocca il suolo in soli tre punti, creando una linea dall’alto verso il basso, positiva e negativa. Il risultato è un gioco di alternanza formale di superfici interne ed esterne: un tema ricorrente che ritroviamo in molte delle opere di Feichtner. È prodotta in edizione limitata di otto pezzi (Courtesy Advantage Austria)
News

Salone del Mobile: lo stile austriaco tra pionieri e nuove proposte

silviaannabarrila

Alla Pelota di Via Palermo (Zona Brera) l'Austria presenta il meglio del suo design durante il Salone del Mobile con una vasta esposizione intitolata "Austrian design pioneers" che raccoglie le nuove proposte e al tempo stesso afferma il ruolo pionieristico che il paese ha sempre avuto in questo settore fin dal secolo scorso, per esempio con Adolf Loos.

Non solo innovazioni, quindi, ma anche patrimonio culturale con quasi 70 espositori tra cui 31 designer, 32 aziende e per la prima volta anche 5 studenti provenienti delle università austriache. L'allestimento è firmato dagli architetti viennesi Vasku & Klug, famosi per le loro installazioni scenografiche ispirate all'opera d'arte totale, che si sono orientati alle antiche gallerie monumentali dei musei e alle gliptoteche. Nella gallery una selezione di proposte.


News
Salone del mobile: la collezione a 24 carati firmata Spotti
News
La bici di design, ibrida, in fibra di carbonio
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento