Miniature Exhibition è il titolo della rassegna promossa da Vitra: in mostra 100 sedie in miniatura
News

Cento sedie (di design) in miniatura

Nella storia del design la seduta riveste un ruolo essenziale ed è l’oggetto prediletto da designer, architetti e artisti.

Vitra ha deciso di omaggiarla con una mostra unica nel suo genere. In occasione di Bologna Design Week, l’azienda svizzera presenta un'esposizione interamente dedicata alla sedia.

Non si tratta di una mostra qualunque, ma una ricognizione sul ruolo della sedia attraverso 100 miniature realizzate in un arco temporale che abbraccia gli inizi della produzione industriale di massa dell'Ottocento fino ai più attuali mobili post-moderni.

La miniaturizzazione cattura lo sguardo, mettendo in evidenza le proporzioni delle sedute e ne accentua le diverse peculiarità stilistiche del design. Allo stesso tempo, grazie ai disegni, la mostra accende un faro sulla dimensione storico-culturale delle sedie fornendo informazioni sui tempi di sviluppo, le strutture prevalenti delle sedute e i rispettivi contesti sociali.

Ogni sedia, in rapporto 1:6, è frutto di un minuzioso lavoro in scala curato da Vitra, che dal 1992 realizza miniatura sulla base dei disegni storici parte della collezione del museo. La produzione viene eseguita da artigiani specializzati in serie limitata: ogni pezzo viene assemblato, incollato e avvitato a mano con estrema precisione e rigore.

Nella galleria fotografica, un assaggio della mostra che animerà Palazzo Pepoli, in via Castiglione al 8, da lunedì 26 settembre fino a domenica 2 ottobre.

Michael Thonet, Chair No. 14, 1859–60 - Credits: Vitra
Philippe Starck, W.W. Stool, 1990 - Credits: Vitra
Frank O. Gehry, Rolf’s Chair, 1990 - Credits: Vitra
Jasper Morrison, Ply Chair 1989 - Credits: Vitra
Jasper Morrison, Thinking Man‘s Chair, 1986 - Credits: Vitra
Ron Arad, Well Tempered Chair, 1986 - Credits: Vitra
Gaetano Pesce, Greene Street Chair, 1984 - Credits: Vitra
Michele De Lucchi, First, 1983 - Credits: Vitra
Ettore Sottsass, Seggiolina da Pranzo, 1980 - Credits: Vitra
Alessandro Mendini, Sedia Spaziale, 1975 - Credits: Vitra
Frank O. Gehry, Wiggle Side Chair, 1972 - Credits: Vitra
Gaetano Pesce, Donna, 1969 - Credits: Vitra
Eero Aarnio, Pastilli, 1967 - Credits: Vitra
Hans Wegner, 3-benet Skalstol, 1963 - Credits: Vitra
Giandomenico Belotti, Spaghetti, 1962 - Credits: Vitra
Verner Panton, Panton Chair, 1959–60 - Credits: Vitra
Charles and Ray Eames, Alu Chair, 1958 - Credits: Vitra
Eero Saarinen, No. 151, Tulip Chair, 1956 - Credits: Vitra
Charles and Ray Eames, Lounge Chair, 1956 - Credits: Vitra
George Nelson, Marshmallow, 1956 - Credits: Vitra
George Nelson, Coconut Chair, 1955 - Credits: Vitra
Achille and Pier Giacomo Castiglioni, Mezzadro, 1954–57 - Credits: Vitra
Sori Yanagi, Butterfly, 1954 - Credits: Vitra
Harry Bertoia, Diamond Chair, 1952 - Credits: Vitra
Mathieu Matégot, Nagasaki, 1952 - Credits: Vitra
Jean Prouvé, Antony, 1950 - Credits: Vitra
Charles Eames and Eero Saarinen, Organic Armchair, 1940 - Credits: Vitra
Hans Coray, Landi, 1938 - Credits: Vitra
Gerrit Thomas Rietveld, Zig-Zag Stoel, 1932–34 - Credits: Vitra
Alvar Aalto, Paimio Chair, 1930–31 - Credits: Vitra
Le Corbusier, Jeanneret, Perriand, Chaise longue à réglage continu, 1928 - Credits: Vitra
Le Corbusier, Jeanneret, Perriand, Siège tournant, 1928 - Credits: Vitra
Ludwig Mies van der Rohe, MR 20, 1927 - Credits: Vitra
Gerrit Thomas Rietveld, Roodblauwe Stoel, 1918 - Credits: Vitra
Frank Lloyd Wright, Robie House Chair, 1908 - Credits: Vitra
Josef Hoffmann, Sitzmaschine (Sitting Machine), approx. 1905 - Credits: Vitra
Charles Rennie Mackintosh, Hill House Chair, 1903 - Credits: Vitra
Places
Tra cielo e mare nel B&B Calcebianca di Ostuni
Products
Paul McCarthy crea una collezione di tavole da skate per beneficenza
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto