Serena Confalonieri - Credits: Foto: Monica Spezia
News

La quarantena di Serena Confalonieri: letture, musica e film consigliati

Cosa fare in quarantena? ICON DESIGN prosegue il ciclo di interviste ad alcuni interpreti del nuovo design italiano: brevi consigli su letture, film e musica da scoprire (o riscoprire) in questo momento particolare. E trasformare le difficoltà in un'occasione di arricchimento.

Questa volta è il turno di Serena Confalonieri, che ci racconta quali sono, secondo lei, gli strumenti necessari per affrontare la quarantena.

Il libro in cui immergersi.
«Infinite Jest di David Foster Wallace. Bando alle scuse, è il momento giusto per affrontare l’inaffrontabile! E non possiamo nemmeno più lamentarci perché è pesante da tenere in borsa».

Il film da riguardare.
«Consiglio L’arte del sogno, con Gael García Bernal e Charlotte Gainsbourg. Il regista, Michel Gondry, è capace di interpretare la realtà (e anche temi molto dolorosi) con una leggerezza e un'astrazione che al momento possono aiutare davvero molto»

L'album da ascoltare in loop.
«Gli Arctic Monkeys. AM è uno dei miei album preferiti, quindi, perché non riascoltarselo ora?

La serie da cui lasciarsi assorbire.
«Kidding e BoJack Horseman. Anche qui si parla di dolore, ma lo si fa dimostrando che affrontarlo con un po' di leggerezza e humor non significa necessariamente essere superficiali, al contrario!»

Un personaggio, una vita, una storia a cui ispirarsi.
«Jane Fonda. Ho visto in questi giorni il documentario Jane Fonda in five acts, che mi ha confermato il suo essere (ed essere stata) una donna decisamente avanti e sempre pronta a scendere in campo per quello che riteneva giusto».

Offline: abbandonare il computer per?
«Suonare, giocare a Scarabeo, fare un puzzle, oppure per vedere film anni '60: attività che mi calmano e a cui generalmente non riesco mai a dedicare abbastanza tempo».

---

Serena Confalonieri è una designer indipendente milanese. Dopo la laurea in Interior Design al Politecnico di Milano ha lavorato a Barcellona per poi tornare a Milano, dove ha collaborato con Aldo Cibic. Specializzata in graphic, product e textile design, negli anni ha collezionato collaborazioni con aziende italiane e internazionali tra cui Altreforme, Archiproducts, Carpet Edition, cc-tapis, Coin Casa, Gur Rugs, Karpeta, Kriskadecor, Lanificio Leo, Malìparmi, Mason Editions, Nodus, Porro, Portego, Potocco, Saba Italia, Sambonet, Swatch, Texturae, TWS Stonefloors, Vetrofuso, Wall&decò.