Guido Scarabattolo - Cose che non vedo
Italo Lupi - Poster Vespa
Leonardo Sonnoli -Never&Now
Leonardo Sonnoli - When i’ve nothing to say i write it in bold
Alizarina - Poster “Originali multipli”
Pietro Corraini - Abstract forecast/Un sedicesimo
Mauro Bubbico – Poster “Festa patronale di San Michele”
Mauro Bubbico - Poster “Pasolini a Matera”
Armando Milani –Poster “War-Peace”
Leftloft- Brand Subito.it
Ginette Caron – Padiglione Santa Sede – Expo Milano 2015
Giuseppe Mastromatteo - Poster Triennale Bovina
News

La grafica italiana in mostra a Milano

Dal 9 novembre fino al 20 dicembre, l’ex spazio Ansaldo
 di via Bergognone 34 a Milano ospita la mostra SIGNS. Grafica italiana contemporanea, curata da Francesco Dondina e prodotta da h+ con BASE Milano.

È un’iniziativa pensata per offrire panoramica sullo stato della grafica e del design della comunicazione italiana, che si concretizza attraverso il coinvolgimento di 24 autori italiani, dai nomi più autorevoli fino ad arrivare alle giovani leve, ognuno con il proprio mondo e la propria storia, diversi tra loro per formazione, età, cultura e linguaggi.

La mostra affronta il tema del progetto in modo trasversale, senza limitare i contenuti espositivi ad ambiti o a temi specifici, ma abbraccia tutti i settori progettuali, dal graphic design italiano contemporaneo, dalla corporate identity all’editoria, dall’exhibition design all’advertising e al packaging, fino ad arrivare al web design.

«Nelle nostre città, nelle case, negli uffici, nei negozi, negli oggetti di uso quotidiano e nelle diverse modalità di comunicazione che utilizziamo, la grafica è dappertutto. E, per questo, ha un ruolo non solo funzionale ma addirittura strutturale nel condizionare i nostri comportamenti, le abitudini, le scelte e la realtà stessa in cui viviamo», spiega Francesco Dondina.

Nello spazio espositivo sarà presentata una selezione di opere di Alizarina, Stefano Asili, Mauro Bubbico, Ginette Caron, Cristina Chiappini, Gianluigi Colin, Pietro Corraini, Artemio Croatto/Designwork, Studio FM, Michele Galluzzo, Italo Lupi, Gianni Latino, Leftloft, Giuseppe Mastromatteo, Armando Milani, Maurizio Milani, Òbelo, Origoni Steiner, Federico Pepe, Mario Piazza, Massimo Pitis, Luca Pitoni, Guido Scarabottolo, Leonardo Sonnoli.

SIGNS non si esaurisce esclusivamente nel percorso espositivo, ma presenta anche un programma di appuntamenti che comprende workshop sul graphic design e un ciclo di incontri con i progettisti in mostra, invitati a dialogare sui temi del design della comunicazione.

La mostra è dedicata a Giancarlo Iliprandi, maestro grafico recentemente scomparso.

Storytelling
Comprare design online: i 10 migliori siti per farlo
Products
I divani più belli del 2016
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi