L'HUB di Comunità Nuova - Credits: Foto: Michele Nastasi
L'HUB di Comunità Nuova - Credits: Foto: Michele Nastasi
L'HUB di Comunità Nuova - Credits: Foto: Michele Nastasi
Il percorso ad anello esterno - Credits: Foto: Giovanni Chiaramonte
La mostra inaugurata in occasione della presentazione del libro - Credits: Foto: Filippo Bamberghi
Il libro “L’idea di una Nuova Comunità” - Credits: Foto: Filippo Bamberghi
News

L’architettura dell’inclusione: il libro di Sonia Calzoni sull’HUB di Comunità Nuova

Nella periferia sud-ovest di Milano, poco distante dall'Istituto Penale Minorile Cesare Beccaria, si trova l'HUB di Comunità Nuova, associazione no profit fondata nel 1973 da Don Gino Rigoldi per dare aiuto alle persone ai margini della società.

Immerso nel contesto popolare del quartiere di Bisceglie, l'HUB favorisce la coesione sociale offrendo spazi e servizi aperti a tutti, dove si tengono ogni giorno attività formative e culturali, ma anche feste e concerti. Un contributo, quella di Comunità Nuova, essenziale per il quartiere e per tutta la città di Milano.

Non facile, quindi, il compito degli architetti che hanno progettato la struttura che accoglie l'HUB, terminata nel 2016. Proprio all'appassionante processo di progettazione dell'edificio da parte dello Studio Calzoni insieme a Comunità Nuova e Colombo Costruzioni, è dedicato il libro L’idea di una Nuova Comunità scritto da Sonia Calzoni ed edito da Electa.

«Come architetti la sfida è di sviluppare progetti che siano anche capaci di generare inclusione sociale, riconoscendo l'utilità del nostro ruolo e impegno professionale», racconta Sonia Calzoni.

Punto di partenza è stato quello di pensare una struttura composta da più edifici, in cui l’interazione tra le attività e la loro necessità di essere autonome, ma ugualmente connesse, viene risolta tramite la creazione di un percorso coperto ad anello. Lo spazio interno, protetto, si connette così all’ambiente circostante, rispecchiando la filosofia di Comunità Nuova, una comunità realmente aperta al territorio e dialogante con la società in cui è inserita.

Presentato il 26 giugno negli spazi dell'HUB, il libro include le fotografie realizzate da Michele Nastasi e Giovanni Chiaramonte, in mostra durante l’evento. Un'occasione, quella della presentazione del libro, per riflettere sui tre anni trascorsi dalla realizzazione dell’HUB e su come Comunità Nuova si sia appropriata degli spazi, dando vita a laboratori, comunità educative, punti di ascolto, progetti di housing temporaneo, location per eventi, spazi per il gioco e per l'incontro.