The Future Behind Cinema
News

The Future Behind Cinema

Milano Design Film Festival

Dal 22 al 24 marzo 2017 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, tre giornate a ingresso libero saranno dedicate a proiezioni di film inediti e a incontri con registi e archivisti sul tema dell’impatto che ha avuto la “rivoluzione digitale” nei confronti degli archivi filmici e del mondo dell’audiovisivo. L’iniziativa fa parte del progetto CINETECA70, nato per celebrare il 70° anniversario del primo archivio filmico d’Italia.

Il 22 marzo 1947, forte di una raccolta di circa 300 titoli della cinematografia mondiale e di una vocazione internazionale, l’associazione privata ‘Cineteca Italiana’ veniva costituita a Milano. A distanza di 70 anni la Cineteca, trasformata in Fondazione, celebra questa storica data con il convegno “The Future Behind Cinema. Images in the Age of Immaterial”. 

Mercoledì 22 marzo, alle ore 17, una tavola rotonda vedrà la partecipazione di ricercatori e storici internazionali: il Direttore del George Eastman Museum di Rochester NY, Paolo Cherchi Usai, analizzerà la crisi d'identità che le cineteche stanno vivendo a causa della rivoluzione digitale e culturale e proporrà le sue ricette per superare l’impasse; la storica del cinema Camille Blot-Wellens tratterà le modalità di accesso alle fonti e l’evoluzione della metodologia di ricerca. Tra gli altri studiosi che interverranno al convegno: Jon Wengström, curatore Svenska Filminstitutet, Stoccolma; Roland Cosandey, storico del cinema e docente all’Università di Losanna; Davide Pozzi, direttore del Laboratorio L’Immagine Ritrovata di Bologna.

La tre-giorni sarà inoltre accompagnata da visioni di film in tema con gli argomenti trattati, tra cui “Cinema Futures (2015, anteprima italiana) di Michael Palm, “Singing in the Rain” (1952) di Stanley Donen e Gene Kelly, “Quo Vadis” (1924), colossal di Georg Jacoby e Gabriellino D’Annunzio, “Nirvana” (1997), il film-culto di Gabriele Salvatores, che vent’anni orsono andava controcorrente spingendo la sua sperimentazione verso nuove e impensate frontiere, visuali e concettuali.  

L’ingresso a tutte le sezioni è libero (i posti a sedere sono 80), previa iscrizione online.

News
70 anni di Magnum in mostra a Torino
Places
Da fattoria a moderna abitazione, in Portogallo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”