Shaddai - concept - Credits: Gabriele Teruzzi
News

Shaddai, lo yacht super lusso progettato da un giovane designer italiano

Uno yacht superlusso, una vista mozzafiato ed un giovane designer italiano che da qualche giorno è sulla bocca di tutti.

È questo il mash-up di elementi da cui è nato Shaddai, il prototipo di yacht più lussuoso al mondo. Realizzato da Gabriele Teruzzi, classe 1988, lo yacht misura 150 metri ed ha una cabina armatoriale impareggiabile perché posta a 38 metri di altezza sul livello del mare per permettere al proprietario di godere di una vista spettacolare.

La cabina soprelevata è stata concepita come nucleo centrale dell’intera imbarcazione. È completamente svincolata dal resto della struttura per assicurare ai suoi ospiti il massimo comfort e una privacy assoluta. Ha una terrazza di 105 metri quadrati, un infinity pool a sfioro con pavimento di vetro trasparente, una sala da pranzo privata e un bar.

Il ponte e il prendisole sono a filo d’acqua e sono collegati tra loro proprio dall’infinity pool che regala un effetto visivo che fa dell’acqua e del cielo un solo elemento. Il prendisole misura 278 metri quadrati e ha un acquario al centro della sala mentre gli ambienti al piano inferiore sono resi ancora più spettacolari dalla cascata che scende dalla piscina del ponte superiore.

La continuità tra cielo e mare è la chiave intorno alla quale si sviluppa l’intero progetto di Teruzzi. «Da lassù chiunque può sentirsi onnipotente - sostiene il designer - circondato dall’immensità del mare, ad un passo dal cielo e dalle nuvole. Per questo - continua Teruzzi - ho deciso di chiamare lo yacht Shaddai da una parola di origine ebraica che significa proprio ‘onnipotente’»

Lo yacht Shaddai visto dall'alto - Credits: Gabriele Teruzzi
La cabina armatoriale sospesa nel vuoto - Credits: Gabriele Teruzzi
L'infinity pool della cabina armatoriale - Credits: Gabriele Teruzzi
La sala da pranzo privata a 38 metri sul livello del mare - Credits: Gabriele Teruzzi
Uno dei saloni interni con vista sull'acquario - Credits: Gabriele Teruzzi
Il salone centrale con il grande acquario e il tetto trasparente dell'infinity pool - Credits: Gabriele Teruzzi
Storytelling
Fornasetti, un libro d'arte in 100 copie
Products
JCP: quando l’arte incontra il design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi