Il Riverside Museum di Glasgow, progettato da Zaha Hadid - Credits: Getty Images
News

È morta Zaha Hadid

Nata in Iraq, 65 anni fa, Zaha Hadid si è spenta per una crisi cardiaca mentre era ricoverata a Miami per una semplice bronchite.

L’architetto, conosciuta a livello internazionale, tra le sue opere sparse in tutto il mondo annovera la stazione dei pompieri di Vitra (1993) a Weil am Rhein e il BMW Central Building (2005) di Lipsia, in Germania.

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, come il premio Pritzker nel 2004, che equivale a un Premio Nobel, e il Riba Stirling Prize nel 2010 per una delle sue opere più celebri, il MAXXI di Roma, e nel 2011 per la Evelyn Grace Academy di Brixton.

Il suo lavoro nasceva dall'esigenza di un'integrazione fra l'architettura e il paesaggio: i suoi edifici sono caratterizzati da forme insolite e dinamiche.

Nel 2008 Forbes ha incluso Zaha Hadid nell’elenco delle 100 personalità più influenti al mondo.

La Serpentine Sackler Gallery di Londra - Credits: Getty Images
Il Centro culturale Heydar Aliyev - Credits: Getty Images
Il London Aquatics Centre - Credits: Wikimedia Commons
Il Museo MAXXI di Roma - Credits: Wikimedia Commons
Il BMW Central Building di Lipsia - Credits: Wikimedia Commons
Products
La rinascita dell'artigianato italiano con Eligo
Products
Helix lamp, la lampada a sospensione dal segno grafico puro
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento