Veduta dell'installazione, Serpentine Sackler Gallery, Londra - Credits: Zaha Hadid Foundation. Image - Ph. Hugo Glendinning
Veduta dell'installazione, Serpentine Sackler Gallery, Londra - Credits: Zaha Hadid Foundation. Image - Ph. Hugo Glendinning
Veduta dell'installazione, Serpentine Sackler Gallery, Londra - Credits: Zaha Hadid Foundation. Image - Ph. Hugo Glendinning
Veduta dell'installazione, Serpentine Sackler Gallery, Londra - Credits: Zaha Hadid Foundation. Image - Ph. Hugo Glendinning
News

I dipinti di Zaha Hadid e la realtà virtuale

Milano Design Film Festival

C’è tempo fino al 12 febbraio 2017 per visitare la mostra Zaha Hadid. Early paintings and drawings, allestita alla Serpentine Sackler Gallery di Londra, l’ex-polveriera ottocentesca di cui nel 2013 la stessa Zaha Hadid ha curato il progetto di ristrutturazione.

Per permettere ai visitatori un’esperienza più immersiva, grazie alla collaborazione tra Serpentine Galleries, il VR department di Zaha Hadid Architects e Google Arts and Culture, si possono vedere quattro video – The Peak, The Great Utopia, The World e Leicester Square – che presentano animazioni sviluppate a partire da altrettanti dipinti eseguiti negli anni Ottanta dall’archistar anglo-irachena scomparsa quasi un anno fa. Per lei la pittura era uno strumento di progettazione e astrazione che le permetteva di immaginare la struttura dei suoi progetti.

Tramite i video si comprendono ancor meglio alcuni elementi della sua visione architettonica e si riflette su come i suoi dipinti prefigurassero la possibilità di processi digitali e lo sviluppo di software per la realtà virtuale. I video rappresentano uno strumento aggiuntivo che vanno nella direzione dell’innovazione e la sperimentazione che Zaha Hadid ha rincorso per tutta la sua carriera.

Milano Design Week
Il design belga in mostra al Fuorisalone
Milano Design Week
Salone del Mobile 2017, le anticipazioni della 56esima edizione
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto