Trace, la nuova collezione firmata Nendo - Credits: Nendo
NYC Design

La nuova Trace Collection di Nendo

Nendo approda alla Collective Design di New York con una collezione particolare, che si ispira ad un semplice ed istintivo comportamento umano: tracciare un percorso mentale dei movimenti di tutto quello che ci circonda.

Ogni giorno ci relazioniamo ad una serie infinita di oggetti in movimento, siano arredi, finestre, ante di mobili; inconsciamente e in base alle esperienze, tracciamo delle linee che sono semplici binari di movimento.

Non sono certo visibili, ma per coloro che sono specializzati in quella branca del design dedicata alla relazione tra l'uomo e l'oggetto, tenerle in considerazione è regola fondamentale.

Sulla base di questo ragionamento, Nendo si lascia ispirare e traccia i movimenti di ogni componente della propria collezione, sia esso un bulbo per l’illuminazione o un semplice cassetto: dodici armadi si aprono seguendo diverse configurazioni e dieci luci sono disposte su diverse angolazioni.

Nendo continua ad essere punto di riferimento e prolifico studio di design, al momento, tra i più attivi in circolazione. Passano gli anni e non sembra sembra sbagliare un colpo.

The Trace Collection è semplice, efficace e funziona.

Uno degli armadi della Trace Collection - Credits: Akihiro Yoshida
Una delle configurazioni delle ante dell'armadio - Credits: Akihiro Yoshida
Semplice, efficace, composta di incredibili incastri, la Trace Collection è l'ultima fatica di Nendo - Credits: Akihiro Yoshida
Un altro pezzo della collezione - Credits: Akihiro Yoshida
Un dettaglio dei movimenti delle ante, che seguono perfettamente i tracciati - Credits: Nendo
Tutte le luci della collezione - Credits: Akihiro Yoshida
I bulbi si dispongono in angoli di diverse gradazioni - Credits: Akihiro Yoshida
News
Paulo Mendes da Rocha vince il Leone d'Oro alla Carriera
Milano Design Week
Porte di design: le novità Lualdi per il 2016
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale