Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Credits: Nils Holger Moormann - Ph. Julia Rotter
Places

Un cubo salvaspazio per micro-appartamenti

Un’area per lavorare, una per mangiare e una per dormire. Tutte custodite in un solo spazio. Esiste davvero e ha un nome: Kammerspiel, l’ultima idea di Nils Holger Moormann, designer ed editore tedesco che produce arredi spiccatamente essenziali nelle forme, funzionali e pregiati nella manifattura.

Un’idea pensata per arredare micro appartamenti facendo ampio uso del legno, uno dei materiali primari nell’ampia rosa di prodotti firmati Moormann: «Kammerspiel è l’arredo più voluminoso che abbiamo mai prodotto e paradossalmente è perfetto per gli spazi ridotti», racconta il designer. Si configura come un cubo dal volume compatto, Moormann ama definirla «una stanza nella stanza» che mette insieme tutto il necessario senza appesantire l’ambiente domestico. In ordine sparso: tavolo, mini divano, letto a soppalco, scrivania, vano per alloggiare la bicicletta, guardaroba, vani e cassetti portaggetti e c’è persino una mini libreria. Insomma c'è davvero tutto.

Naturalmente lo spazio può essere concepito in modo diverso ed interamente personalizzabile a seconda delle esigenze abitative. Il primo prototipo di Kammerspiel è il risultato della collaborazione con il Gruppo B&O e ha fatto il suo debutto all’interno di un monolocale di 41 metri quadrati.