Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Credits: ©José Hevia
Places

Da magazzino a co-working, a Barcellona

Una recente apertura va a integrare il [email protected] – Innovation District, progetto di riqualificazione, avviato a Barcellona negli anni scorsi, finalizzato allo sviluppo di una nuova area destinata ad attività professionali e accademiche. A firmarlo è lo studio APPAREIL, di base proprio nella città catalana che dal 2011 accosta l'impiego di mezzi digitali di progettazione e produzione con l'interesse verso l'artigianato.

Nel recupero di capannone dismesso, riconvertito in uno spazio co-working e laboratorio, i progettisti sono intervenuti dando priorità al concetto di "scambio". Oltre a ospitare lo studio APPAREIL, gli oltre 200mq si candidano a divenire un hub creativo e un luogo aperto a singoli o gruppi di professionisti indipendenti attivi nel fronte architettonico o in altre discipline. L'eterogeneità dei soggetti che, in questo ambiente, possono fissare la propria sede lavorativa, ha spinto APPAREIL ha preferire postazioni di lavoro leggere e trasformabili, realizzate con arredi di facile montaggio. Alle due pareti, dal marcato sviluppo longitudinale, sono state quindi delegate le principali funzioni contenitive ed espositive, grazie ad arredi su misura che, in caso di necessità, possono inglobare al proprio interno anche il resto dei mobili. Rivestite in legno, le pareti attrezzate accolgono infatti ulteriori piani lavoro richiudibili. Alle estremità del co-working, infine, sono stati collocati il bagno e una cucina; l'ampia vetrata, con vista sul mare, è accompagnata da un piccolo giardino indoor

Attivo con lavori di diversa natura, come installazioni e strutture temporanee, in Spagna, Colombia, Iran, Marocco, Serbia, Italia, Francia, Belgio, Messico, Singapore, India, Ecuador, Svizzera, Georgia e Etiopia, lo studio APPAREIL è guidato da Edouard Cabay, attualmente docente di design in alcuni atenei europei.

Milano Design Week
Loewe al Fuorisalone
Icon Design Talks
Professione Iconizer, ecco gli inviati speciali degli Icon Design Talks
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”