Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Cantina Le Mortelle - Credits: Hydea
Places

Vino e design: Cantina Le Mortelle

Il viaggio di Icon Design tra le cantine vinicole di design prosegue a Castiglione della Pescaia, in Maremma, con la Cantina Le Mortelle della famiglia Antinori.

Progettata dallo studio fiorentino Hydea, la cantina è stata pensata per ridurre ai minimi termini il suo impatto ambientale: il risultato è un'architettura incastonata in una collina, che riprende i colori della terra e dei vigneti confondendosi con essi.

Una cantina sostenibile, all'insegna del risparmio energico grazie ad esempio alle aperture lamellari che consentono un'illuminazione il più naturale possibile e all'utilizzo della trasudazione delle rocce per umidificare la barriccaia.

La struttura interna, a ipogeo, si sviluppa su tre livelli e ospita l'intera produzione del vino, dal ricevimento delle uve fino all'invecchiamento in barriques nel piano interrato. È qui che termina ciclo produttivo del vino, che si svolge a caduta dall'alto verso il basso. A condurre verso i piani inferiori è una scala a chiocciola, che rappresenta il nucleo centrale dell'edificio.

La cantina è circondata da 160 ettari di vigneti, piantati principalmente a Cabernet Sauvignon e Sangiovese, 15 ettari di piante da frutta e due laghi, per un totale di 270 ettari di vegetazione.

Una curiosità: la cantina prende il proprio nome dalla Mortella, il mirto selvatico che cresce nelle zone costiere della Maremma.

News
Addio a Lella Vignelli
Places
Roma, apre il nuovo Fendi Caffè
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto