Gli esterni della cantina - Credits: Made Associati Foto Francesco Galiffi
Gli esterni della cantina - Credits: Made Associati Foto Francesco Galiffi
Gli esterni della cantina - Credits: Made Associati
Gli esterni della cantina - Credits: Made Associati
Gli esterni della cantina - Credits: Made Associati
Gli ambienti interni - Credits: Made Associati
Gli ambienti interni - Credits: Made Associati
Gli ambienti interni - Credits: Made Associati
Gli ambienti interni - Credits: Made Associati
Vista sull'esterno - Credits: Made Associati
Places

Cantina Pizzolato, tra vini organici e vegani

Sempre più spesso le cantine vinicole decidono di rifarsi il look, rendendosi più contemporanee grazie all'aiuto di architetti e designer. È il caso di Cantina Pizzolato, a Villorba nel Trevigiano.

Famosa per il suo vino organico e vegano, la cantina celebra oggi 35 anni di produzione, e lo fa presentando un nuovo edificio, pensato per rappresentare l'immagine dell'azienda.

Progettata dallo studio di architettura di Treviso Made Associati, la struttura è un parallelepipedo aperto sul fondo, che consente una vista sulle vigne circostanti attraverso una grande vetrata. 

Le facciate, ricoperte di pannelli di legno di faggio, armonizzano l'impatto sull'ambiente e si inseriscono nella natura circostante. Gli stessi pannelli sono utilizzati anche il patio esterno, che accoglie una pisoera, albero tipico della campagna Trevigiana.

L'utilizzo del legno di faggio ricorre anche negli ambienti interni, dominati da colori chiari e atmosfere minimaliste. La costruzione, situata accanto agli edifici esistenti, ospita gli uffici, lo spazio per la vendita, alcuni laboratori e una zona reception.

A contraddistinguere il progetto è il suo carattere locale: per l'arredo (e per la progettazione architettonica) sono state scelte esclusivamente aziende trevigiane, mentre tutto il legno utilizzato proviene da Cansiglio, località tra il Veneto e il Friuli. Una continuità di pensiero che Cantina Pizzolato applica non solo alla produzione del vino, ma anche nella comunicazione della propria immagine, a 360°.

News
Il racconto del mondo post-sovietico attraverso l'architettura
Places
Una casa nella foresta pluviale brasiliana
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”