La nuova Carpenters Workshop Gallery di New York
Places

Nuova sede a New York per la Carpenters Workshop Gallery

693 Fifth Avenue è il nuovo indirizzo da aggiungere in agenda per tutti gli appassionati di design. Dopo Parigi e Londra, infatti, la Carpenters Workshop Gallery, nota galleria specializzata nel design da collezione, inaugura una nuova sede a New York all’interno dello splendido Takashimaya Building tornato a nuova vita grazie al recente restyling firmato da David Chipperfield.

Un indirizzo di grande valore commerciale e culturale visto che la sede newyorchese della Carpenters Workshop Gallery sorge a poca distanza dal MoMA e dalla casa d’aste Christie’s.

La galleria si presenta come una penthouse enorme sospesa tra arredi icona ed edizioni limitate e con una vista mozzafiato sullo skyline di Manhattan. Concepita su più piani, Carpenters Workshop Gallery propone al 19mo piano un showroom adibito in parte a mostre temporanee e al 20mo piano un grande “private salon” nato dall’intento di collocare le opere come se si trattasse di un vero appartamento. Lo spazio bianco dal vago sapore industriale contrasta volutamente con lo stile art-decò dell’intero edificio ma è valorizzato dalle enormi vetrate da cui filtra luce naturale.

Dal punto di vista progettuale e curatoriale la galleria punta a conquistare una grossa fetta di mercato negli States puntando su designer molto conosciuti ma anche su nuovi talenti provenienti in particolare dagli Stati Uniti e dall’America del sud.

Fondata nel 2006 da Julien Lombrail e Loic Le Gaillard, amici di infanzia con la passione per il design, la galleria ha conosciuto in dieci anni un’escalation inarrestabile di successi, riconoscimenti e popolarità comprovata dalla continua apertura di nuove sedi.

Dal primo spazio a Chelsea, nel cuore di Londra, all’interno del laboratorio di una ex falegnameria fino all’inaugurazione, nel 2011, della sede parigina nel cuore del quartiere alla moda del Marais. E poi un secondo spazio a Londra questa volta nella zona di Mayfair e, più di recente, l'apertura di Carpenters Workshop | Roissy, uno spazio di 8.000 m2 unico a livello mondiale, dedicato alla ricerca nel campo delle arti, della progettazione industriale e del design. Fino all’ultimo grande traguardo della nuova sede americana.

Vista degli interni della nuova Carpenters Workshop Gallery di New York
Vista degli interni della nuova Carpenters Workshop Gallery di New York
Vista degli interni della nuova Carpenters Workshop Gallery di New York
Julien Lombrail e Loic Le Gaillard, proprietari di Carpenters Workshop Gallery, ritratti nella nuova sede newyorchese
Vista degli interni della nuova Carpenters Workshop Gallery di New York
News
Era di Normann Copenhagen vince il Red Dot Award 2016
News
Arduino Cantafora e Alessandro Mendini in mostra a Milano
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La ceramica che scommette sull’innovazione

La ceramica che scommette sull’innovazione

Nel cuore del distretto di Sassuolo, Marazzi Group inaugura uno stabilimento ad alta automazione. Dove l’ingegno visionario dei designer si trasforma in realtà
Linea Light Group illumina Palazzo Vecchio a Firenze

Linea Light Group illumina Palazzo Vecchio a Firenze

Un progetto suggestivo a tema natalizio, che prende forma attraverso una duplice scenografia luminosa visibile fino al prossimo 6 gennaio
L’installazione di Edoardo Tresoldi a Barcellona

L’installazione di Edoardo Tresoldi a Barcellona

Un’opera site-specific che prende forma sulla copertura de L’Illa Diagonal, edificio progettato da Rafael Moneo e Manuel de Solà-Morales
La casa-museo di Tony Salamé

La casa-museo di Tony Salamé

A Beirut, ospiti dell’imprenditore nel retail di lusso e creatore della Aïshti Foundation, Tony Salamé. Che ha fatto della ricerca della bellezza una ragione di vita. E del collezionismo d’arte contemporanea una missione
I 240 anni del Teatro alla Scala

I 240 anni del Teatro alla Scala

Una mostra per ripercorrere l’evoluzione del Teatro e della città di Milano, dal XVIII ad oggi. Con il progetto di Italo Lupi, Ico Migliore e Mara Servetto