Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Krypt Bar, Vienna, progetto di Büro KLK - Credits: Ph. David Schreyer 
Places

A Vienna il cocktail bar si nasconde all’interno di una cantina del XVIII secolo

Durante i lavori di ristrutturazione di un edificio del XVIII secolo nel cuore di Vienna, situato ad Alsergrund, il nono distretto della città, spunta una scala a mattoncini.

Questa scala conduce a 12 metri di profondità nel sottosuolo, all’interno di una cantina distribuita su 250 metri quadri.

Comincia così la storia di Krypt Bar, un nuovo cocktail bar nato sulle ceneri di quello che un tempo era uno speakeasy animato dalla fervente scena jazz viennese degli anni Cinquanta e Sessanta rappresentata da artisti come Joe Zawinul e Fatty George.

Il basement vive oggi una seconda vita grazie all’intervento dello studio di architettura Büro KLK, che ha trasformato lo spazio in un cocktail bar contemporaneo rivestendo i pavimenti in marmo nero Marquina e verniciando i tubi di ventilazione, lasciati a vista, color oro a contrasto con le arcate e le pareti originali a mattoncini.

Una piccola porticina conduce direttamente al basement, dove campeggia un bancone in legno di noce lungo sette metri. Lo spazio è caratterizzato da diverse nicchie, che comprendono anche una piccola area espositiva, ritmate da luci soffuse e morbidi divani in velluto blu e sedute in pelle, tra cui spicca la celebre poltrona Elda disegnata da Joe Colombo nel 1963.

 

 

 

 

News
Dalla didattica ai temi universali
Places
Una casa a forma di tenda nell’arcipelago di Stoccolma
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi