NeueHouse
Places

I 5 coworking più belli (e creativi) del 2016

Se in Italia la diffusione dei coworking è una tendenza abbastanza nuova, all'estero gli spazi di lavoro condivisi stanno già cambiando faccia.

Non più soltanto luoghi in cui lavorare o fare networking: a New York, Los Angeles o Singapore si sceglie il coworking in base alle proprie esigenze o interessi. Un esempio? Il NeueHouse di Hollywood, dedicato a chi desidera entrare nell'industria del cinema. Oppure il Primary di New York, incentrato sull'equilibrio tra mente e corpo.

Spazi dedicati alla realizzazione personale dunque, più che coworking. Uno specchio delle trasformazioni della società e del lento dissolversi dei confini tra lavoro, passioni e vita privata.

Ecco i 5 coworking più rivoluzionari del 2016.

Singapore: The Great Room

The Great Room
The Great Room
The Great Room

Un coworking accogliente come un hotel di lusso. È questa l'idea da cui sono partiti Jaelle Ang, Yian Huang e Su Anne Mi per immaginare The Great Room. Uno spazio che fa dell'ospitalità il proprio segno distintivo, e che lancia la figura del "Business Concierge" anche per i coworking al fine di favorire l'incontro tra la comunità locale e gli iscritti. A dare forma all'immaginazione dei fondatori è Distillery Studio, già celebre per aver progettato gli interni per alcuni hotel a cinque stelle di New York. Tutto è pensato per offrire il maggior comfort possibile: divani in pelle, spazi verdi esterni per svagare la mente, salette individuali per chi cerca concentrazione. Un'esperienza lavorativa extralusso.

New York: Primary

Primary
Primary

Una palestra con spa o un coworking? Entrambi. Il coworking newyorkese Primary si basa su un semplice quanto antico principio: mens sana in corpore sano. Ed è per questo che agli iscritti vengono offerti corsi di yoga, fitness e meditazione. Inoltre, è possibile prenotare massaggi e sedute di agopuntura. Insomma: una vera e propria oasi anti-stress. Gli interni sono caratterizzati da un design semplice e funzionale, mentre la disposizione degli arredi segue i principi del Feng Shui.

Los Angeles: NeueHouse

NeueHouse
NeueHouse

"NeueHouse è la casa degli ambiziosi e dei curiosi". Così recita la intro del sito. Dopo New York, è Los Angeles la seconda tappa della catena di coworking NeueHouse. Ed è proprio il contesto culturale della città a ispirare le attività, il design e l'anima dello spazio losangelino, situato a Hollywood. Un cinema, una sala insonorizzata per l'ascolto della musica, un palco per le performance: tutto è pensato e dedicato agli spiriti creativi della città. Gli ambienti sono strutturati in modo da sfruttare al meglio i vantaggi del clima locale, con scrivanie esterne, grandi finestre per godere al massimo della luce naturale, spazi grandi e ariosi. Gli interni sono firmati Rockwell Group.

San Francisco: Canopy

Canopy
Canopy
Canopy

Spazi per il relax intimi e confortevoli come quelli di un meraviglioso appartamento di design, reception in marmo, fiori freschi ogni giorno sulla scrivania. Il coworking Canopy vuole prendersi cura dei propri iscritti come se fossero i suoi ospiti. L'idea di base è semplicissima: una piccola attenzione, come un fiore sulla scrivania, può rendere la giornata migliore. E l'atmosfera di casa è sempre quella che può farci stare meglio.

New York: New Lab

New Lab
New Lab
New Lab

A Brooklyn, un magazzino portuale dismesso si è trasformato in un (enorme) coworking. 7.800 mq, 500 freelance e 50 aziende: sono questi i numeri del coworking New Lab. Un maestoso esempio di riconversione degli spazi ex-portuali newyorkesi, ma anche una conferma del crescente bisogno di luoghi dedicati ai freelance e alle giovani start up della città.

Places
I migliori ristoranti di design di Berlino
Places
3 nuovi indirizzi per lo shopping in Europa
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto