L'Elbphilharmonie di Amburgo progettata da Herzog & de Meuron - Credits: Ph. Iwan Baan
Places

La nuova Elbphilharmonie di Amburgo

Ha inaugurato mercoledì 12 gennaio la nuova Filarmonica di Amburgo, nel quartiere Hafencity, in Germania. Un progetto firmato dal duo di architetti svizzeri Herzog & de Meuron, già autori dell’ampliamento della Tate Modern a Londra e della Fondazione Feltrinelli recentemente inaugurata a Milano.

La nuova Elbphilharmonie apre finalmente le porte dopo un lungo periodo di gestazione: i lavori sono iniziati nel 2007 e sarebbero dovuti terminare entro il 2010, per un costo di circa 700 milioni di euro.

La struttura è caratterizzata da un ampio tetto ad andamento ondulato e una facciata in vetro. Si affaccia sul fiume Elba ed è collocata sul tetto del Kaispeicher A, un vecchio magazzino progettato da Werner Kallmorgen, realizzato tra il 1963 e il 1966 per stoccare  semi di tabacco, cacao e caffè.

Nei suoi 110 metri di altezza, è un'architettura al servizio della percezione acustica e visiva della musica: vanta due sale da concerto, una più grande da 2100 posti e una più piccola da 550. A queste si affianca un hotel a quattro stelle da 244 camere, 44 appartamenti e una piazza a 37 metri di altezza con splendida vista panoramica sulla città tedesca.

Credits: Ph. Maxim Schulz
Credits: Ph. Thies Rätzke
Credits: Ph. Thies Rätzke
Credits: Ph. Thies Rätzke
Credits: Ph. Iwan Baan
Credits: Ph. Maxim Schultz
Credits: Ph. Iwan Baan
Credits: Ph. Iwan Baan
Credits: Ph. Michael Zapf
Credits: Ph. Michael Zapf
Credits: Ph. Oliver Eissner
Credits: Ph. Michael Zapf
Credits: Ph. Michael Zapf