L'installazione The Moon in the Well dell'architetto Valentina Fisichella
L'installazione The Moon in the Well dell'architetto Valentina Fisichella
Dettagli del materiale in cui è realizzata la luna, prodotta da Staygreen
La vista sulla Laguna da una stanza dell'albergo
Le stanze dell'albergo realizzate in partnership con Staygreen. In primo piano: sgabello Cork
Le stanze dell'albergo realizzate in partnership con Staygreen. In primo piano: lampada Misha mod. B.
Places

Fuori Biennale: l’installazione lunare di Valentina Fisichella a San Servolo

La Biennale d'Arte non è solo Venezia: anche le isole che gravitano attorno alla maggiore rivelano bellissime sorprese. San Servolo, ad esempio, è sede del VID, Venice Innovation Design, laboratorio di design in progress in cui convogliano i lavori di artisti emergenti in collaborazione con aziende del made in Italy.

Attico Interni di Venezia e Universal Selecta di Milano hanno affidato all'architetto Valentina Fisichella il progetto di un'installazione. Il risultato? The Moon in the Well che campeggia nell'ingresso del complesso che qui sorge: una grande luna dorata si erge sopra un cilindro trasparente e si specchia in un immaginario pozzo. L'idea è la trasposizione della favola della luna nel pozzo scritta dal filosofo turco Nasreddin Hoca, mentre la luna stessa è realizzata in carta kraft completamente riciclabile e biodegradabile prodotta dall'azienda Staygreen.

Ma non basta: la partnership tra le aziende continua anche nel complesso di San Servolo. Quello che un tempo era una sede ospedaliera si è trasformato in albergo per studenti e per chiunque voglia trascorrere dei giorni qui, ma lontano da una Venezia spesso caotica. Staygreen ha riarredato e riprogettato alcune stanze, personalizzandole con i propri oggetti di design. E nel giardino si possono vedere le opere del padiglione cubano e di quello dell'Arabia Saudita, oltre ad altri lavori inaspettati.

Un luogo mozzafito, magico come pochi altri.