The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
The Krane, Copenhagen, progetto di Arcgency - Credits: Ph. Rasmus Hjortshøj
Places

Dormire in cima a una gru, a Copenhagen

Se siete tra quelli che non si accontentano di un hotel o di una semplice stanza in affitto, The Krane è sicuramente quel che fa per voi. Si trova a Copenhagen, direttamente affacciato su Nordhavn, uno degli ultimi porti sottoposti a ristrutturazione nella capitale danese.

Non è un hotel come gli altri ma un vero e proprio rifugio a cinque stelle per due persone sospeso a mezz’aria. L'idea è stata dello studio Arcgency e ha preso forma nel contesto di una vecchia piattaforma per il sollevamento del carbone.  

La struttura è organizzata su più livelli raggiungibili mediante un sistema di scale che conduce alle diverse aree noleggiabili, tutte contraddistinte da interni minimali ed essenziali: dalla reception al piano terra fino alla Krane Room all’ultimo piano.

Curatissima la selezione di arredi, rigorosamente total black, che popolano le stanze di The Krane. Tra gli altri spiccano Kvadrat per tende e tessuti, Bang & Olufsen per impianti audio e televisivi, Duravit per i bagni e Menu per arredi e complementi.

The Krane non è un hotel come gli altri, dicevamo, offre anche la possibilità di affittare spazi come la Glass Box posizionata al primo piano: un’area di 40 metri quadri interamente dedicata a riunioni e meeting di lavoro. Vista panoramica inclusa. 

Leggi anche: A Copenhagen l’ex conservatorio si trasforma in un hotel

 

News
Il primo showroom Natevo a Milano

News
Gli articoli più letti del 2017
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi