Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Hotel Idol
Places

Quando l’hotel (di design) è rock: l’Hotel Idol di Parigi

Chitarre elettriche, lampade a forma di sassofoni e giradischi disseminati qua e là: per gli amanti della musica, l'Hotel Idol di Parigi è un piccolo paese dei balocchi. 

Oltre alla musica però, c'è tanto altro. Perché gli ambienti dell'albergo svelano una passione per il design degli anni '60 e '70, fatto di poltroncine dalle linee arrotondate e futuristiche, carta da parati optical e ambientazioni a metà tra lo Studio 54 e Clockwork Orange.

Una celebrazione dell'immaginario creativo, musicale e cinematografico di quegli anni, che pervade gli spazi comuni tanto quanto le stanze e le suite. Light my fire, My cherie amour, Feeling good i loro nomi, giusto per ricordare la passione dei proprietari per la buona musica.

A firmare invece gli interni è l'artista e designer Julie Gauthron - già celebre per aver trasformato il volto di altri hotel della città - che proprio alla musica si è ispirata per creare gli ambienti caleidoscopici e pop dell'hotel. Ottoni e palette pastello per le zone comuni, giochi ottici e colori fluo per le stanze: ogni spazio racchiude una sorpresa.

Un salto nel passato dunque, per immergersi nelle atmosfere degli anni d'oro della musica rock con un tocco di design. Ma anche un hotel bizzarro e lontano dalle solite rotte, per esplorare la città attraverso prospettive meno conosciute.

Products
Natale 2016: regali di design last minute
Storytelling
Intervista a Pedro Gadanho, direttore del nuovo MAAT di Lisbona
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto
LightHenge illumina Milano Fall Design Week

LightHenge illumina Milano Fall Design Week

Per tutta la durata del mese di ottobre, l’installazione di suoni e luci firmata da Stefano Boeri per Edison illumina piazza XXV Aprile
Una mostra affronta il tema della riqualificazione delle periferie

Una mostra affronta il tema della riqualificazione delle periferie

Si intitola "Metropoli Novissima" e sarà visibile fino al prossimo 15 novembre presso il complesso Monumentale di San Domenico Maggiore di Napoli
Riflessioni sul presente: Brera Design Days

Riflessioni sul presente: Brera Design Days

Una settimana di incontri, talk, workshop e mostre sul rapporto tra design, politiche urbane, grafica e industria 4.0. Cosa vedere e perché