Flying Nest, design di Ora-ïto
Flying Nest, design di Ora-ïto
Flying Nest, design di Ora-ïto
Places

Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

L'installazione richiede meno di una giornata. Flying Nest è un hotel nomade concepito da Ora-ïto, designer marsigliese di nascita e parigino d'adozione, per il gruppo alberghiero francese AccorHotels.

I moduli di Flying Nest si configurano come dei veri e propri container prefabbricati, che si sviluppano su 12 metri quadri. Ognuno è dotato di zona giorno, bagno e un’ampia finestra con vista panoramica proprio accanto al letto. Gli interni sono caratterizzati dai toni caldi del legno, realizzati con materiali sostenibili, e richiamano le atmosfere di uno chalet di montagna.

«La disposizione degli alloggi e le grandi finestre che mettono in dialogo le stanza con l'esterno offrono agli ospiti un’esperienza completamente immersiva», spiega Damien Perrot, Vicepresidente senior Design di AccorHotels.

È un concept altamente versatile quello concepito da Ora Ito, che prevede la combinazione di sei moduli, facili da trasportare, interconnessi tra loro attraverso una rete passerelle e terrazzeFlying Nest offre molto più che una semplice stanza di hotel: ogni alloggio è autosufficiente ed è pensato per essere installato in montagna ma anche nel bel mezzo del deserto.

Products
Arredare con il legno
Places
Museo Ferrari: raccontare il mito
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Si trova sul Passeig de Gràcia ed è caratterizzato da un particolare sistema di nicchie composto da elementi ceramici simili alle tegole
Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell

Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell'editoria indipendente

La settima edizione della fiera internazionale dedicata all’editoria d’arte indipendente. Da venerdì 1 a domenica 3 febbraio
Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Designer, artista, scenografo parigino, con una versatilità creativa che si nutre del disegno e del colore. Negli anni 80 incontra il design italiano e inizia a creare oggetti, senza mai pensare alle mode e alle pubbliche relazioni. Ma soltanto alle forme funzionali
I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

Dopo l’Italia è la volta della Cina. Ecco i nomi dei Rising Talent dell’edizione invernale della rassegna parigina
Caragh Thuring e l

Caragh Thuring e l'arte del tartan

La Thomas Dane Gallery di Napoli festeggia il suo primo anniversario con una personale dell'artista belga Caragh Thuring, che ha orchestrato una riflessione sui significati del tartan tra Napoli e la Scozia. L'abbiamo intervistata