Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Credits: Linda Bergroth / Suomi 100 / Paris
Places

Un assaggio di Finlandia a Parigi

Un’immersione nella cultura scandinava, ma sulla Rive Gauche. Questo è Koti bed & breakfast, che avrà luogo nel cuore di Parigi e permetterà un assaggio di design e stile di vita nordico per 100 giorni a partire dal prossimo gennaio. L’occasione è celebrare i 100 anni dalla dichiarazione di indipendenza della Finlandia dalla repubblica bolscevica, con il progetto collettivo Mobile Home 2017.

Quello presentato dall’Istituto finlandese in Francia consiste in un display di cottage di legno, i tradizionali attia finlandesi, disegnati dall’architetto Linda Bergroth che ne ha curato anche gli arredi e il contenuto: i mobili di Mattila & Merz for Nikari; tessili e accappatoi di Lapuan Kankurit; gli accessori per la tavola di Nathalie Lahdenmäki; quelli per il caffè di Wesley Walter and Salla Luhtasela; e le lampade Innolux programmate per simulare la luce del sole e avere un risveglio naturale.

Il tutto è pensato per riprodurre l’esperienza dell’estate svedese nelle casette mobili in legno a contatto con la natura. Le stanze danno su degli spazi comuni dove è possibile mangiare e incontrarsi, per favorire momenti di convivialità (illuminati da una lampada olio) mentre per i solitari c’è una ricca compilation di film, documentari e musica da consumare nella propria alcova. La colazione è naturalmente svedese, con pane nero, burro salato e bacche.

Sono già aperte le prenotazioni di questo singolare bed and breakfast sulla Senna e, per tutto il periodo di permanenza, l’installazione sarà animata anche da una serie di eventi, dibattiti e concerti.

Storytelling
La versione di Flexform
News
Tokyo, l'indagine sulla quotidianità della mostra Design Anatomy
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe
Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


A Tokyo, l’architetto giapponese condivide l'ispirazione 
per la realizzazione del Tokyo 2020 Stadium. Un’esperienza targata Airbnb
Il lessico kantiano secondo l

Il lessico kantiano secondo l'information design: Valerio Pellegrini

Da Wild Mazzini, la prima galleria dedicata interamente all'information design, va in scena un progetto che unisce la filosofia alla rappresentazione visiva dei dati
The Venice Glass Week 2018

The Venice Glass Week 2018

Torna il festival internazionale dedicato all’arte vetraria, con 180 appuntamenti tra mostre, visite guidate, conferenze e workshop