Credits: Lume
Credits: Lume
Credits: Lume
Credits: Lume
Credits: Lume
Credits: Lume
Places

Luigi Taglienti e il nuovo ristorante Lume a Milano

Negli spazi della ex fabbrica di porcellane Richard Ginori ha aperto i battenti Lume, il nuovo ristorante milanese dello chef stellato Luigi Taglienti.

Lume nasce sul Naviglio Grande ed è parte di W37, una realtà polifunzionale che comprende abitazioni, uffici e spazi per eventi. 

Dopo aver guidato la cucina del ristorante Trussardi alla Scala, Luigi Taglienti si tuffa in questa nuova avventura: «Riparto da me: la cucina avrà una solida base ancorata alla tecnica, all’esperienza e alla mia storia professionale. Una cucina chiaramente leggibile, che possa parlare anche a una clientela straniera abituata ad alti standard di ristorazione, ma che al tempo stesso ricerca la grammatica e gli archetipi della cucina italiana».

Il ristorante nasce su progetto dell’architetto Monica Melotti, chief design officer di MB America. E come suggerisce il nome, vera protagonista è la luce. Le ampie vetrate che si affacciano sul giardino consentono alla luce naturale di inondare gli spazi contraddistinti da tonalità bianche e calde.

Altro elemento chiave è sicuramente la cucina a vista, un corpo di grande impatto racchiuso in un cubo di vetro rivestito da decori ricamati: la maestria dei cuochi all’opera diventa un vero spettacolo.

Con i suoi 40 coperti articolati su due sale, Lume propone una cucina di ricerca e sperimentazione, che unisce conoscenza del classico e contemporaneità con un forte legame al territorio, accompagnata da una grande attenzione per le materie prime.

E per non farsi mancare nulla, data la presenza degli appartamenti di W37, su richiesta, è anche possibile pernottare all’interno della struttura.

Places
Renzo Piano: vele colorate per Fabrizio De André
Products
Lettini da giardino per un'estate di relax
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale