Apple Newton, 1993
Nokia N-Gage, 2003
Kodak DC40, 1995
Places

In Svezia il Museo dei fallimenti

Esistono prodotti che nella storia sono stati un flop a dir poco eclatante. Dai Google Glass all’Apple Netwon, passando per il Nokia N-Gage e la fotocamera Kodak DC40, lanciata nel 1995. La lista potrebbe proseguire  con case history stravaganti come la linea di lasagne surgelate targata, pensate, Colgate, oppure la penna Bic per sole donne. Prodotti ad ampio raggio che i consumatori non hanno particolarmente apprezzato e che per le aziende rappresentano in termini strategici e commerciali un vero buco nell’acqua.

Samuel West, psicologo americano trapiantato in Svezia, ha deciso di catalogare e mettere insieme questi simboli del fallimento dando vita a un museo più unico che raro, il Museum of Failure. Da poco inaugurato, si trova a Helsingborg, nel sud della Svezia, e raccoglie una settantina di prodotti più o meno noti: è una sorta di enciclopedia eccentrica e a tratti inverosimile. Perché anche gli insuccessi meritano di essere ricordati.