Decori arabeggianti caratterizzano le superifici del ristorante - Credits: Noor
Credits: Noor
Tutto, dai tavoli ai piatti, è stato disegnato appositamente per Noor - Credits: Noor
Trae ispirazione dal regno arabo del X Secolo il ristorante Noor - Credits: Noor
La decorazione in legno a sospensione arricchisce la sala da pranzo - Credits: Noor
Credits: Noor
La facciata esterna del ristorante Noor di Córdoba - Credits: Noor
Places

Noor: un ristorante andaluso di ispirazione araba

Il ristorante Noor, in arabo significa "leggero", è l'ultima creazione del giovane chef spagnolo Paco Morales aperto a Córdoba.

L'intento è quello di ricreare una vera e propria medina azahara, antica residenza di califfi andalusi che regnavano sulla Spagna tra l'VIII e il XV Secolo. Ma ad ispirare questa location unica è un'epoca specifica, quella in cui a regnare fu il califfo Umayyad di Córdoba, quando la città era al suo massimo splendore e uno dei posti più evoluti al mondo. 

Per la realizzazione del progetto, Morales si affida allo studio GG Architects. Risultato: un'architettura ispirata alle influenze arabe tipiche della provincia spagnola di Córdoba, ma rivisitata attraverso una lente nuova e contemporanea che vede come protagonista in tutti gli ambienti il bianco. Raffinati patterns geometrici disegnano trame tradizionali sulle pareti e sulla pavimentazione della sala da pranzo. 

Noor, tra cucina andalusa e tradizione araba

Fondamentale è il contrasto tra interni ed esterni, tipico dello stile architettonico arabo. Facciate austere nascondono interni decoranti e ricchi di dettagli impeccabili. Le sale hanno un layout aperto, dove cucina, lounge e area pranzo condividono uno spazio unico all'insegna di un'esperienza sensoriale a 360 gradi. La sala lounge principale ospita un'ampia struttura decorativa in legno a sospensione.

Tutto è stato creato appositamente per Noor, dai tavoli alle stovoglie, riprendendo dettagli e materiali propri del periodo arabo come pelle ceramiche e legno. Non è da meno l'esperienza culinaria: una selezione unica nel suo genere, creata interamente con ingredienti e spezie risalenti al XX Secolo. Unica la selezione di vini di origine egiziana, libanese e marocchina.

Places
I dieci aeroporti più belli del mondo
News
Il racconto del mondo post-sovietico attraverso l'architettura
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La ceramica che scommette sull’innovazione

La ceramica che scommette sull’innovazione

Nel cuore del distretto di Sassuolo, Marazzi Group inaugura uno stabilimento ad alta automazione. Dove l’ingegno visionario dei designer si trasforma in realtà
Linea Light Group illumina Palazzo Vecchio a Firenze

Linea Light Group illumina Palazzo Vecchio a Firenze

Un progetto suggestivo a tema natalizio, che prende forma attraverso una duplice scenografia luminosa visibile fino al prossimo 6 gennaio
L’installazione di Edoardo Tresoldi a Barcellona

L’installazione di Edoardo Tresoldi a Barcellona

Un’opera site-specific che prende forma sulla copertura de L’Illa Diagonal, edificio progettato da Rafael Moneo e Manuel de Solà-Morales
La casa-museo di Tony Salamé

La casa-museo di Tony Salamé

A Beirut, ospiti dell’imprenditore nel retail di lusso e creatore della Aïshti Foundation, Tony Salamé. Che ha fatto della ricerca della bellezza una ragione di vita. E del collezionismo d’arte contemporanea una missione
I 240 anni del Teatro alla Scala

I 240 anni del Teatro alla Scala

Una mostra per ripercorrere l’evoluzione del Teatro e della città di Milano, dal XVIII ad oggi. Con il progetto di Italo Lupi, Ico Migliore e Mara Servetto