Decori arabeggianti caratterizzano le superifici del ristorante - Credits: Noor
Credits: Noor
Tutto, dai tavoli ai piatti, è stato disegnato appositamente per Noor - Credits: Noor
Trae ispirazione dal regno arabo del X Secolo il ristorante Noor - Credits: Noor
La decorazione in legno a sospensione arricchisce la sala da pranzo - Credits: Noor
Credits: Noor
La facciata esterna del ristorante Noor di Córdoba - Credits: Noor
Places

Noor: un ristorante andaluso di ispirazione araba

Il ristorante Noor, in arabo significa "leggero", è l'ultima creazione del giovane chef spagnolo Paco Morales aperto a Córdoba.

L'intento è quello di ricreare una vera e propria medina azahara, antica residenza di califfi andalusi che regnavano sulla Spagna tra l'VIII e il XV Secolo. Ma ad ispirare questa location unica è un'epoca specifica, quella in cui a regnare fu il califfo Umayyad di Córdoba, quando la città era al suo massimo splendore e uno dei posti più evoluti al mondo. 

Per la realizzazione del progetto, Morales si affida allo studio GG Architects. Risultato: un'architettura ispirata alle influenze arabe tipiche della provincia spagnola di Córdoba, ma rivisitata attraverso una lente nuova e contemporanea che vede come protagonista in tutti gli ambienti il bianco. Raffinati patterns geometrici disegnano trame tradizionali sulle pareti e sulla pavimentazione della sala da pranzo. 

Noor, tra cucina andalusa e tradizione araba

Fondamentale è il contrasto tra interni ed esterni, tipico dello stile architettonico arabo. Facciate austere nascondono interni decoranti e ricchi di dettagli impeccabili. Le sale hanno un layout aperto, dove cucina, lounge e area pranzo condividono uno spazio unico all'insegna di un'esperienza sensoriale a 360 gradi. La sala lounge principale ospita un'ampia struttura decorativa in legno a sospensione.

Tutto è stato creato appositamente per Noor, dai tavoli alle stovoglie, riprendendo dettagli e materiali propri del periodo arabo come pelle ceramiche e legno. Non è da meno l'esperienza culinaria: una selezione unica nel suo genere, creata interamente con ingredienti e spezie risalenti al XX Secolo. Unica la selezione di vini di origine egiziana, libanese e marocchina.

Places
I dieci aeroporti più belli del mondo
News
Il racconto del mondo post-sovietico attraverso l'architettura
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento