Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
La sezione motorsport del Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Miura Tour - Credits: Lamborghini
Places

Il nuovo Museo Lamborghini

La Miura, storica vettura Lamborghini, compie oggi 50 anni. E non poteva esserci momento migliore per inaugurare il nuovo Museo Lamborghini.

Il Miura Tour, raduno che tra l'8 e il 12 giugno ha portato a Bologna 20 modelli prodotti dal 1966 al 1972, è stato l'occasione per presentare il nuovo volto del museo dedicato alla storia dell'azienda e delle automobili che l'hanno resa mitica.

Nato nel 2001 ma oggi completamente ristrutturato e rinnovato negli ambienti, il museo Lamborghini si trova presso la sede dell'azienda, a Sant'Agata Bolognese.

Strutturato su due piani, il piano terreno e il primo piano, accoglie i visitatori con un gioco ottico: le tonalità lisergiche di pavimenti e soffitti si scontrano con i colori accesi delle automobili esposte, creando atmosfere futuristiche.

Il percorso attraverso le autovetture è pensato per stimolare i sensi, dandone prova già a partire dall'ingresso, quando è il rombo delle vetture a dare il benvenuto agli ospiti.

Il piano terra offre un tuffo nel passato, presentando, accanto a una Aventador e una Huracán, la 350 GT del 1963, la Miura e i modelli che hanno rappresentato l'innovazione tecnica dell'azienda, come la P 140 per il telaio in alluminio e la Sesto Elemento per quello in carbonio. Si prosegue poi con una veloce occhiata al futuro con il SUV Lamborghini previsto per il 2018.

Per facilitare l'orientamento tra i vari modelli in esposizione, è stato creato un albero genealogico delle autovetture, che ricostruisce la storia della casa automobilistica.

Il primo piano è invece diviso in due sezioni, una, la più suggestiva, è dedicata al motorsport e al mondo delle corse. Oltre ad osservare da vicino i modelli da corsa Diablo GTR, Gallardo e Huracán nelle versioni racing Super Trofeo, sarà possibile provare l'esperienza di guidarli grazie alle due postazioni di virtual reality presenti nello spazio. Il centro del piano è invece dedicato all'universo della Miura, con i suoi modelli più spettacolari.

Il nuovo museo Lamborghini è aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 17. Su prenotazione è possibile visitare le linee di assemblaggio delle auto attualmente in produzione.

.

Products
Dieci sgabelli in legno per il 2016
News
Nilufar Squat sbarca a Londra
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Si trova sul Passeig de Gràcia ed è caratterizzato da un particolare sistema di nicchie composto da elementi ceramici simili alle tegole
Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell

Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell'editoria indipendente

La settima edizione della fiera internazionale dedicata all’editoria d’arte indipendente. Da venerdì 1 a domenica 3 febbraio
Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Designer, artista, scenografo parigino, con una versatilità creativa che si nutre del disegno e del colore. Negli anni 80 incontra il design italiano e inizia a creare oggetti, senza mai pensare alle mode e alle pubbliche relazioni. Ma soltanto alle forme funzionali
I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

Dopo l’Italia è la volta della Cina. Ecco i nomi dei Rising Talent dell’edizione invernale della rassegna parigina
Caragh Thuring e l

Caragh Thuring e l'arte del tartan

La Thomas Dane Gallery di Napoli festeggia il suo primo anniversario con una personale dell'artista belga Caragh Thuring, che ha orchestrato una riflessione sui significati del tartan tra Napoli e la Scozia. L'abbiamo intervistata