Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
La sezione motorsport del Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Museo Lamborghini - Credits: Lamborghini
Il Miura Tour - Credits: Lamborghini
Places

Il nuovo Museo Lamborghini

La Miura, storica vettura Lamborghini, compie oggi 50 anni. E non poteva esserci momento migliore per inaugurare il nuovo Museo Lamborghini.

Il Miura Tour, raduno che tra l'8 e il 12 giugno ha portato a Bologna 20 modelli prodotti dal 1966 al 1972, è stato l'occasione per presentare il nuovo volto del museo dedicato alla storia dell'azienda e delle automobili che l'hanno resa mitica.

Nato nel 2001 ma oggi completamente ristrutturato e rinnovato negli ambienti, il museo Lamborghini si trova presso la sede dell'azienda, a Sant'Agata Bolognese.

Strutturato su due piani, il piano terreno e il primo piano, accoglie i visitatori con un gioco ottico: le tonalità lisergiche di pavimenti e soffitti si scontrano con i colori accesi delle automobili esposte, creando atmosfere futuristiche.

Il percorso attraverso le autovetture è pensato per stimolare i sensi, dandone prova già a partire dall'ingresso, quando è il rombo delle vetture a dare il benvenuto agli ospiti.

Il piano terra offre un tuffo nel passato, presentando, accanto a una Aventador e una Huracán, la 350 GT del 1963, la Miura e i modelli che hanno rappresentato l'innovazione tecnica dell'azienda, come la P 140 per il telaio in alluminio e la Sesto Elemento per quello in carbonio. Si prosegue poi con una veloce occhiata al futuro con il SUV Lamborghini previsto per il 2018.

Per facilitare l'orientamento tra i vari modelli in esposizione, è stato creato un albero genealogico delle autovetture, che ricostruisce la storia della casa automobilistica.

Il primo piano è invece diviso in due sezioni, una, la più suggestiva, è dedicata al motorsport e al mondo delle corse. Oltre ad osservare da vicino i modelli da corsa Diablo GTR, Gallardo e Huracán nelle versioni racing Super Trofeo, sarà possibile provare l'esperienza di guidarli grazie alle due postazioni di virtual reality presenti nello spazio. Il centro del piano è invece dedicato all'universo della Miura, con i suoi modelli più spettacolari.

Il nuovo museo Lamborghini è aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 17. Su prenotazione è possibile visitare le linee di assemblaggio delle auto attualmente in produzione.

.

Products
Dieci sgabelli in legno per il 2016
News
Nilufar Squat sbarca a Londra
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”