Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Photo credits: José Hevia
Places

Il nuovo Camper Shop di Malaga costruito da Oficina Penadés

Capita spesso che siano i luoghi a ispirare la mano dei progettisti nel loro lavoro, guidandoli nelle diverse fasi del processo creativo. Lo testimona anche il recente caso del nuovo store Camper a Málaga, esito di un'intuizione che il progettista Jorge Penadés ha avuto in seguito al primo incontro con il team del noto marchio di scarpe. L'appuntamento si è infatti svolto a Binissalem, la località di Maiorca dove il brand è nato e in cui ha sede un magazzino di stoccaggio degli arredi dei negozi Camper.

Penadés, classe 1985, un curriculum eclettico - con esperienze dall'industrial design all'architettura, dagli interni fino all'allestimento espositivo e già alcuni riconoscimenti all'attivo -, ha raccontato di aver scoperto un vero e proprio archivio di soluzioni, progettate per Camper da Michele De Lucchi, Gaetano Pesce, Ingo Maurer, Konstantin Grcic, tra gli altri designer. La forte attrazione avvertita in questo spazio lo ha spinto a proporre ai committenti una sorta di sfida: trasformare tale luogo in una "fabbrica temporanea" nella quale assemblare, pezzo dopo pezzo, l'intero negozio.

Per la prima volta nella storia dell'azienda spagnola, un progettista è stato autorizzato a costruire con le proprie mani un punto vendita. Nel progetto, Penadés ha voluto celebrare l'atmosfera del magazzino impiegando esclusivamente tre elementi basici: profili metallici perforati, piastre angolari e bulloni/dadi, spesso ricorrenti in questa categoria di ambienti.

Aperto nel 2020, questo store di 180 metri quadrati vanta così una piena coerenza formale e visiva, con scaffali, piani e persino supporti per le lampade che adottano il medesimo linguaggio.