Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Il Piccolo Peck, progetto di Alessandro Scandurra - Credits: Ph. Claudia Zalla
Places

Il Piccolo Peck, un nuovo caffè gastronomico a Milano

Peck, tempio gastronomico milanese, si arricchisce di un nuovo caffè progettato da Alessandro Scandurra: Il Piccolo Peck. Il progetto si rifà alle origini della bottega nata nel 1883 e si inserisce al centro della gastronomia in modo equilibrato, rivisitando lo stile anni Trenta nelle atmosfere classiche dei caffè e dei bistrot.

Tonalità cioccolato e miele ricordano le origini di Peck, così come il teatrino ad anfiteatro disegnato con panche in pelle, i tavoli in vetro e il bancone in legno posizionato al centro dai riflessi in vetro scuro e zinco. «Si tratta di una rivoluzione gentile che parte dal centro, coinvolgendo il negozio che vive intorno», spiega l’architetto. «La scelta di centrare il bistrot rispetto al negozio esistente è volta ad esaltare la continuità tra quello che si sta gustando e i prodotti attorno, destinati alla vendita, che costituiscono le materie prime della ristorazione del Piccolo. Ho cercato di ricreare la filosofia che sta dietro ai prodotti gastronomici di Peck: come il cibo, anche il progetto del Piccolo è basato su materie prime di qualità e ben lavorate». 

L’offerta culinaria del Piccolo Peck prevede una selezione di delizie provenienti dal banco della gastronomia, preparazioni di Peck, accanto a degustazioni di salumi e formaggi, specialità locali provenienti da tutta Italia e una selezione di piatti gourmet preparati dalle cucine di via Spadari al numero 9.

Products
The food odyssey
Places
Il nuovo Policlinico di Milano
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”