Restaurant 181, Monaco di Baviera
Restaurant 181, Monaco di Baviera
Restaurant 181, Monaco di Baviera
Places

A Monaco di Baviera un ristorante con vista panoramica


All’ultimo piano dell’Olympiaturm di Monaco di Baviera, la torre diventata simbolo della città tedesca, si trova Restaurant 181, da poco rinnovato negli interni in collaborazione con Do&Co, società di servizi per la ristorazione, e con l’azienda brianzola Giorgetti.

Sospeso a 181 metri di altezza, Restaurant 181 concede una spettacolare vista sulla città in modo, in modo inedito: un sistema ingegneristico consente al ristorante di ruotare lentamente su se stesso e rivelare scenari sempre nuovi. 

Gli interni sono ritmati da toni neutri e minimali, dove i dettagli metallici si alternano ad elementi più morbidi come le poltroncine Alina di Giorgetti, design di Antonello Mosca, che arredano lo spazio richiamando atmosfere anni Cinquanta. I rivestimenti in pelle della seduta, nella delicata tonalità avorio, restituiscono modernità al progetto. Il tutto accompagnato dai piatti a cura dello chef Otto Koch.

Milano Design Week
Fuorisalone 2018: Ventura Future e Ventura Centrale
News
Serpentine Pavilion 2018, a firmarlo è Frida Escobedo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi