Kicking Horse - Credits: Bohlin Cywinski Jackson ph: Matthew Millmann
Places

Architetture sottozero: 10 rifugi di design tra le montagne

Quando le temperature scendono, sale la voglia di luoghi caldi e acoglienti, in cui trovare riparo dal freddo scaldandosi davanti a un camino acceso o a una tazza di tè fumante.

Ancora meglio se si tratta di rifugi alpini di design tra le montagne e i boschi, piccoli edifici dalle architetture a volte rivoluzionarie che offrono pace, silenzio e un'immersione completa nella natura.

Abbiamo selezionato i 10 rifugi più spettacolari al mondo, dedicati a chi ha bisogno di staccare la spina e ricaricarsi tra boschi, paesaggi immacolati e montagne innevate.

Split Mountain View - Norvegia. Sembra composto da tante piccole stanze, invece si tratta di un solo appartamento composto da ambienti indipendenti e con vista "privata" sul paesaggio circostante. A realizzare il progetto è lo studio Reiulf Ramstad Arkitekter, che ha dato vita a un nuovo concetto di abitazione. Condivisa ma riservatissima. - Credits: Reiulf Ramstad Arkitekter ph.: Sõren Harder Nielsen
Passmuseum - Sud Tirolo. Sulla strada alpina del Passo del Rombo, 5 landmark a renderla un'esperienza unica. Tra questi, il Passmuseum, progettato dallo studio Werner Tscholl Architects. Un luogo magico in cui contemplare la natura e le Alpi. - Credits: Werner Tscholl Architects ph: Alexa Rainer
Kezmarska Hut - Slovacchia. Potrebbe essere un cubo precipitato dallo spazio questo rifugio tra le vette delle Alti Tatra, realizzato dallo studio ceco Atelier 8000. Le facciate sono composte da pannelli fotovoltaici e da segmenti quadrati in alluminio, interrotti qui e là da finestre. - Credits: Atelier 8000
Sul Monte Canin, tra l'Italia e la Slovenia, un rifugio in equilibrio tra le rocce, accessibile soltanto a piedi o con l'elicottero. A firmare il progetto è lo studio OFIS Arhitekti. - Credits: OFIS Arhitekti ph: Janez Martincic
Kicking Horse - Canada. Sulle Rocky Mountains, una struttura immersa in una foresta di pioppi e abeti. Progettata da Bohlin Cywinski Jackson in associazione con Bohlin Grauman Miller Architects, l'edificio si inserisce nella natura con spazi che si aprono al paesaggio e grandi vetrate. - Credits: Bohlin Cywinski Jackson ph: Matthew Millmann
Whistler Cabin - Canada. Un luogo in cui ritirarsi con la propria famiglia. Fuori: tetto aguzzo e geometrie spigolose, reinterpretazione degli chalet di montagna costruiti negli anni 70. Dentro: tutto il calore del legno, del camino e degli arredi di design. Il progetto è stato realizzato dallo studio Scott and Scott Architects. - Credits: Scott and Scott Architects
Alpine Capsule - Alta Badia. In Alto Adige, un rifugio dedicato alla meditazione e alla riflessione, progettato dal designer Ross Lovegrove. Una capsula che permette di osservare il panorama a 360°, dotata di pannelli fotovoltaici e rivestita da una superficie specchiata. - Credits: Ross Lovegrove Studio
La Maison Haute - Canada. A Lac Clair, nel Quebec, un rifugio dai volumi essenziali e geometrici, che interagisce con la natura circostante. Le grandi vetrate rendono le barriere tra esterno e interno ancora più sottili, consentendo un'immersione totale nel borco. A realizzare il rifugio è lo studio Atelier Pierre Thibault. - Credits: Atelier Pierre Thibault
Maison aux Jeurs - Trient. In Svizzera, nel Canton Vallese, una casetta a ridosso di un precipizio che gode di una delle viste più spettacolari della valle. Le grandi vetrate permettono al paesaggio di entrare negli ambienti della casa. A firmare il progetto è lo studio di Ginevra Lacroix Chessex. - Credits: Lacroix Chessex
Hadaway House - Canada. A Whistler, una struttura dalle geometrie asimmetriche, che unisce legno, ferro e grandi vetrate. Un rifugio ipercontemporaneo, realizzato dallo studio Patkau Architects, che crea una frattura con il paesaggio circostante. - Credits: Patkau Architects ph: James Dow
Places
Cube House, l’abitazione sperimentale di Schiattarella Associati
Products
Fermalibri di design: belli e utili
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi