A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
A45, progetto di Bjarke Ingels per Klein - Credits: Ph. Matthew Carbone
Places

Una casa in miniatura targata Bjarke Ingels

Il primo prototipo, A45, è stato costruito poco distante dalla città di New York. Anche l’architetto danese Bjarke Ingels ha dato il suo contributo al tema delle tiny house, gli spazi abitativi dalle dimensioni compatte, ecologiche e hi-tech.

Il progetto di A45 nasce su commissione dell'azienda edile Klein e si ispira alle forme delle classiche capanne con tetto spiovente, dettaglio progettuale che consente il rapido deflusso della pioggia. Come suggerisce il nome dell’abitazione, per massimizzare la metratura dello spazio, lo studio danese ha realizzato una pianta quadrata dove la struttura subisce una rotazione di 45 gradi consentendo al soffitto di raggiungere 4 metri d'altezza.  

Gli spazi interni di 17 metri quadri sono in stile rigorosamente nordico e ritmati da pannelli di pino a vista, muri in sughero naturale. E a riscaldare l’ambiente una stufa in ghisa Morsø. Tra gli arredi spiccano la cucina disegnata da Københavns Møbelsnedkeri, pezzi firmati Carl Hansen e un letto con elementi tessili di Kvadrat disegnati da Søren Rose Studio. Mentre il bagno è realizzato in legno di cedro con dettagli VOLA.

A45, la cui struttura poggia su quattro pilastri in calcestruzzo, viene assemblata in loco ed è realizzata esclusivamente con materiali 100% riciclabili, dal telaio in legno ai moduli a parete. Le tempistiche? «Dai 4 ai 5 mesi in qualsiasi luogo, anche il più remoto», assicura lo studio.

Products
Le nuove cuffie modulari di Master & Dynamic

News
Un video animato per celebrare i Premi Pritzker
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”